BMW Team RLL: a Long Beach 4° e 7° posto per le BMW M6 GTLM

BMW Team RLL termina al quarto e settimo posto a Long Beach per il BUBBA Burger SportsCar Championship. La BMW M6 GTLM n° 25 al quarto posto e la n° 26 al settimo

BMW Team RLL termina al quarto e settimo posto a Long Beach per il BUBBA Burger SportsCar Championship. La BMW M6 GTLM n° 25 al quarto posto e la n° 26 al settimo. Per i primi 90 minuti il BMW Team RLL aveva il controllo della gara, l’esecuzione di una strategia che ha messo la squadra in posizione per la prima vittoria del programma GTLM con la sua BMW M6.

I muretti in calcestruzzo non perdonano in un circuito cittadino temporaneo, dove i piloti hanno mostrato i denti solo un minuto dopo la bandiera verde: una vettura sport prototipo e tre delle vetture di testa GTLM sono state coinvolte in un incidente che ha creato il primo periodo di sto di gara. Bill Auberlen, ha preso il via sulla BMW M6 n° 25 dalla quinta posizione, ha abilmente schivato i rottami e si è portato in seconda posizione. John Edwards ha guadagnato tre posizioni, arrivando in quarta.

Una seconda bandiera gialla per detriti in pista è stata sventolata 16 minuti più tardi e la squadra subito ha deciso di dividere le strategie, facendo rientrare Edwards per il pit ed affidando a Martin Tomczyk la vettura. Auberlen è rimasto fuori, conservando la sua seconda posizione, mentre Tomczyk è rientrato in pista ancora nel quarto posto. Auberlen è stato chiamato ai box al 25 ° giro, consegnando la vettura ad Alexander Sims, che è rientrato in campo nell’ottava posizione. Tomczyk ha ereditato la testa della corsa al 29 ° giro.

Le fasi finali di gara

Il pilota tedesco Motorsport è divenuto leader della classifica generale della corsa al 34 ° giro delle vetture prototipo più veloci, che ha sorpassato durante il quarto periodo stop della corsa. Tomczyk ha ricevuto la notizia da parte dell’equipaggio che aveva abbastanza carburante per raggiungere la bandiera a scacchi. Sims era più indietro in sesta posizione.

Tomczyk era in testa durante due ripartenze, ma con soli 10 minuti dalla fine, una perdita di potenza dovuta ad un problema elettrico temporaneo, ha causato un rallentamento della macchina n° 24. Ha infine concluso settimo. Sims approfittando di un incidente durante l’ultimo giro alla curva 11, ha superato le vetture coinvolte ed è arrivato in quarta posizione. Bret Curtis (USA) e Jens Klingmann (GER) hanno terminato in nona posizione nella classe GTD con la BMW M6 GT3 del team Turner Motorsport.

Cartella stampa completa

Potrebbero interessarti anche...