BMW i8 vince l’Engine of the Year Award 2016


BMW Group BMW i

BMW i8 vince l’Engine of the Year Award 2016 e porta a casa anche il primo premio nella categoria 1.4 – 1.8 litri.

BMW i8 vince l’Engine of the Year Award 2016 e porta a casa anche il primo premio nella categoria 1.4 – 1.8 litri. Dopo la sua vittoria finale e due vittorie di classe all’International Engine of the Year Awards dello scorso anno, il sistema di trasmissione che alimenta la BMW i8 ancora una volta ha trionfato nella sua categoria – la categoria da 1,4 litri a 1,8 litri – quest’anno.

Il successo del BMW Group nell’International Engine of the Year Awards 2016 fornisce ulteriori prove del potenziale di prestazioni del pacchetto tecnologico Efficient Dynamics, che dal 2007 ha consentito un miglioramento continuo di piacere di guida, mentre allo stesso tempo riducendo il consumo di carburante e le emissioni.

L’International Engine of the Year Awards sono stati lanciati nel 1999, facendo raccogliere un totale di 67 vittorie di categoria e globali, a propulsori sviluppati per i modelli BMW. Ogni anno un gruppo di esperti giudici, questa volta composta da 63 giornalisti specializzati provenienti da 31 Paesi, seleziona i migliori esempi motoristici in numerose categorie.

Il sistema propulsivo plug-in-ibrido che alimenta la BMW i8 combina le prestazioni di una vettura sportiva con il risparmio di carburante di un modello di gran lunga inferiore. Il motore a combustione a tre cilindri della BMW i8 sviluppa 170 kW / 231 CV e spinge le ruote posteriori, mentre il motore elettrico 96 kW / 131 CV trae la sua energia da una batteria agli ioni di litio, che può essere caricata da una presa elettrica convenzionale ed invia la sua potenza all’asse anteriore. Sviluppato in tal modo il sistema plug-in-ibrido, sviluppato e prodotto dal BMW Group, permette un’autonomia fino a 37 km (23 miglia) nel ciclo di prova UE ed una velocità massima di 120 km / h (75 mph) con il solo motore elettrico, accoppiato con un esperienza di guida “incollata alla strada” a quattro ruote motrici, messa in evidenza da una potente accelerazione ed una distribuzione ottimale della potenza in curva con una tecnologia on demand.

La coppia maggiore viene distribuita alle ruote posteriori ed utilizza la spinta elettrica dal sistema ibrido per fornire il massimo piacere di guida, mentre allo stesso tempo offre livelli innovativi di efficienza.

Lo sprint da 0 a 100 km / h (62 mph) è coperto in soli 4,4 secondi, eppure il consumo di carburante combinato – come calcolato nel ciclo di prova UE per i plug-in veicoli ibridi – si attesta a 2,1 litri per 100 chilometri (134,5 mpg imp) con un consumo di 11,9 kWh di energia elettrica. Ciò equivale a emissioni di CO2 di 49 grammi per chilometro.

Cartella stampa completa

Potrebbero interessarti anche...