2014 Engine of the Year Awards: sesto posto per BMW

Il nuovo 6 cilindri in linea 3.0 sovralimentato da 431 CV

Il nuovo 6 cilindri in linea 3.0 sovralimentato da 431 CV

Se vi chiedessero quale potrebbe esser il miglior motore dell’anno 2014, magari potreste rispondere il V8 4.5 aspirato della Ferrari 458 Italia, o il comparto elettrico della Tesla Model S. Sbagliereste. Il vincitore per la terza volta di seguito è il piccolo 3 cilindri 1.0 Ecoboost di Ford. E BMW ?
Sesto posto assoluto per il 6 cilindri TwinPowerTurbo da 3.0 litri N55 che già equipaggia un’ampia gamma di modelli bavaresi, dalla Serie 1 alla Serie 7, passando per i SAV X3, X5 ed X6. Ma il resto?

Nella categoria “Under 1 litro” abbiamo l’affermazione del 3 cilindri 1.0 Ecoboost, con il bicilindrico Range-Extender della BMW i3. 650 centrimetri cubici ed una potenza combinata alla parte elettrica di ben 125 kW /170 CV.
Dobbiamo salire fino alla categoria “1.4 – 1.8 litri” per ritrovare due motori by BMW: il nuovo 3 cilindri benzina B38 della nuova Mini Cooper e BMW 218i da 100 kW / 136 CV ed il 1.6 4 cilindri sviluppato insieme al gruppo PSA da 92 kW / 125 CV sino ai 198 kW / 270 CV della Peugeot RCZ R.
Nella categoria “1.8 – 2.0 litri” dobbiamo arrivare alla terza posizione con il 4 cilindri N47/B47 da 2.0 litri in ogni declinazione di potenza (85 kW / 115 CV a 161 kW / 218 CV), passando per la variante benzina con tecnologia TwinPowerTurbo N20.
Quindi abbiamo una BMW che ancora all’infuori della gamma 6 cilindri, arranca inseguendo i concorrenti.
La parte del leone lo fa il range di cilindrate tra “2.5 e 3 litri” che vede un dominio BMW con gli unici intrusi Porsche (2.7 di Boxster/Cayman) e Jaguar/Land Rover (3.0 V6 SC). Abbiamo in ordine di piazzamento: il 6 cilindri 3.0 litri TwinPowerTurbo N55, il nuovo 6 cilindri 3.0 S55 di M3 e M4, il 3 litri gasolio Biturbo e la sua variante triturbo da 280 kW / 381 CV.
Nella categoria “oltre 4 litri” BMW deve arrendersi ai mostri sacri dell’automobilismo, arrivando quarta, dietro il V8 4.5 di Ferrari 458 Italia, il V12 6.3 della F12 Berlinetta, il V8 5.5 AMG TwinTurbo dei modelli 63AMG.
Per le categorie “Green” abbiamo un secondo e terzo posto rispettivamente per il bicilindrico Range Extender della BMW i3, e il restante comparto elettrico del medesimo modello.
Per le categorie “Nuovi Motori” BMW porta a casa 2-3-4° posto con il nuovo B38 da 1.5 litri della Mini Cooper,  la gamma i3 (Range Exteder + comparto elettrico) ed il nuovo 6 cilindri S55 TwinTurbo della M3/M4.
Ultimo posto nella categoria “Performance”, con oltre 200 punti di distacco rispetto al V8 4.5 di Ferrari 458 Italia, per il nuovo S55 6 cilindri di M3/M4.
In mezzo abbiamo (in ordine dal penultimo al secondo posto), il 6 cilindri boxer aspirato 3.8 ad iniezione diretta, la sua variante turbocompressa della 911 Turbo, il V8 3.8 della McLaren 650S ed il V12 6.3 della Ferrari F12 Berlinetta.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *