BMW 330e: anteprima della vettura Plug-in-Hybrid e Power eDrive Technology

BMW 330e (14)
Ne abbiamo recentemente discusso, ed ecco che BMW ci lascia intravedere la futura gamma eDrive.
La vettura dell’anteprima è la futura BMW Serie 3 LCI (Life Cycle Impulse), che debutterà ufficialmente a Luglio 2015, spinta dal nuovo 4 cilindri B48 da 2.0 litri in tandem con il modulo ibrido sviluppato da ZF per il suo cambio automatico ad 8 rapporti, ed una batteria ausiliare al di sotto del vano bagagli.
Il sistema ibrido plug-in (PHEV) sviluppa una potenza totale di circa 245 CV ed una coppia massima combinata di circa 400 Newtonmetri (295 lb-ft). Questi dati, insieme con l’accelerazione supplementare offerta dalla funzione boost del motore elettrico, portano una sensazione di guida diversa dalle BMW odierne. Il consumo medio di carburante ed emissioni di CO2 sono di circa 2 litri / 100 km (140 mpg) e 50 g / km rispettivamente.
In modalità completamente elettrica, il prototipo è capace di una velocità massima di 120 km / h (74,5 mph), e ha un’autonomia di circa 35 chilometri (22 miglia).

La tecnologia che abbiamo visto nella BMW X5 eDrive è ulteriormente affinata e nella nuova Serie 3 ibrida plug-in si avvarrà della “consapevolezza delle situazioni” che l’eDrive X5 ha con l’aggiunta di nuove funzionalità, tra cui Real Time Traffic Information che consente di lavorare con logica predittiva sulle modalità di utilizzo della vettura.
Nello specifico il motore è alimentato da una batteria agli ioni di litio, che, insieme con il sistema di gestione della batteria ed il sistema di raffreddamento diretto ad alta efficienza, rappresentano lo stato dell’arte della tecnologia utilizzata per il brand “i”.
La batteria può essere ricaricata in qualsiasi presa elettrica domestica ed è montato in una posizione particolarmente sicura in situazione di incidente: sotto il vano di carico.

L’elettronica di potenza forma un unico sistema integrato che pilota il motore elettrico, tramite un inverter raffreddato a liquido, che gestisce il flusso di energia dalla batteria in alta tensione ai sistemi elettrici di bordo e fornisce un controllo centralizzato delle funzioni specifiche per il veicolo ibrido. La coppia motrice dal motore ed il motore elettrico viene inviata alle ruote posteriori della BMW Serie 3 tramite una trasmissione Steptronic ad 8 velocità che – come nei modelli convenzionalmente alimentati BMW – rende il proprio contributo supplementare all’efficienza del sistema.

Al giorno d’oggi, il potenziale di integrazione di un sistema ibrido plug-in è presa in considerazione in tutte le fasi dello sviluppo di nuovi modelli dei marchi BMW e MINI.
Tra le altre cose, questo assicura che le versioni ibride future offrano lo stesso livello di praticità i modelli base.
Ad esempio, vi è solo una riduzione minima in volume del bagagliaio della BMW Serie 3 plug-in-hybrid rispetto alla berlina “convenzionale”, mentre le possibilità di configurazione degli interni – ad esempio con lo schienale posteriore ribaltabile – sono invariati. La semplicità con cui la trasmissione Steptronic a 8 rapporti può essere integrato nel sistema ibrido plug-in è un ulteriore vantaggio di questa flessibilità. Difatti il motore elettrico prende il posto del convertitore di coppia, consentendo di evitare modifiche strutturali al telaio.

Gestione energetica intelligente con il controllo adattativo powertrain.

Come i modelli attualmente in produzione, la BMW Serie 3 Plug-in-hybrid è dotata di un interruttore Driving Experience Control, che è installato sulla consolle centrale. Questo può essere usato per selezionare diverse impostazioni del veicolo per soddisfare le esigenze e situazioni diverse. Sono disponibili tre diverse modalità: COMFORT, SPORT e la modalità ECO PRO. Ogni selezione presenta diverse regolazioni delle sospensioni, diverse caratteristiche di cambiata per la trasmissione Steptronic a 8 rapporti, e una strategia ibrida diversa.

In modalità COMFORT, la strategia di controllo del motore elettrico è orientata ad una tipologia di guida rilassata ed efficiente rispetto ai consumi di carburante. Parallelamente, il motore elettrico ed il motore a combustione interna possono anche ottenere alti livelli di potenza e prestazioni quando richiesto.
Modalità SPORT, nel frattempo, si rivolge a massimizzare le prestazioni, sfruttando l’uscita combinata del motore termico ed elettrico.In questa modalità, i propulsori sono entrambi in funzione in ogni momento, garantendo una risposta istantanea a tutti i comandi di accelerazione.
Infine, in modalità ECO PRO, l’accento è sul sfruttare il potenziale di efficienza dell’elettrificazione. La funzionalità ibrida intelligente consente al motore elettrico ed al motore a combustione interna di lavorare in tandem per massimizzare l’efficienza complessiva del sistema. Gestione energetica efficiente è rafforzata dal controllo variabile delle funzioni dei vari comfort elettrici quali: l’aria condizionata, il riscaldamento dei sedili e il riscaldamento dello specchio esterno, che operano sempre al livello di potenza più appropriato. Ciò contribuisce altresì a massimizzare l’autonomia del veicolo.

Alla pressione di un pulsante, il guidatore può scegliere tra diverse modalità ibrida plug-in.
La modalità MAX eDrive fornisce tutto-elettrico, propulsione a emissioni zero.
Selezione della modalità SAVE, mantiene la batteria in un costante stato di carica. Se il livello di carica della batteria è inferiore al 50 %, si procede a ristabilire la piena carica. In questo modo il guidatore si può assicurare di avere abbastanza riserva di energia per proseguire la marcia in modalità completamente elettrica su una tratto urbano successivo all’interno del viaggio.

La BMW Serie 3 plug-in-hybrid dispone anche di una specialità riservata: il Proactive Driving Assistant.
Integrato nel sistema di navigazione, il sistema gestisce la catena cinematica, non solo con riferimento alla capacità attuale della batteria, ma anche per imminente profilo di tragitto, i limiti di velocità e le condizioni del traffico.

Questa funzione segna la più ampia ed avanzata di integrazione con le tecnologie BMW EfficientDynamics e BMW ConnectedDrive. Ogni volta che il sistema di navigazione è in funzione, l’ibrido Proactive Driving Assistant raccoglie tutte le informazioni disponibili sulla rotta imminente e le invia al controller dell’interno gruppo powertrain.
Le informazioni sono costituite sia dai dati statici dalla mappa interattiva, per esempio sui limiti di velocità e gradienti, sia sulle informazioni in tempo reale sulle condizioni del traffico (Real Time Traffic Information – RTTI).

Di contraltare, ecco la la Serie 5 GranTurismo con Power eDrive Technology, dove il sistema ibrido diventa funzione portante per esaltare le prestazioni di una vettura, piuttosto che riferirsi ad uno spettro ampio di scenari.
Non abbiamo ancora dati tecnici uffiali della vettura, ma supponiamo sia spinta dal nuovo 3.0 litri con tecnologia TwinPowerTurbo a benzina B58, in grado di erogare circa 370 CV a cui sono associati il modulo ibrido sviluppato da ZF all’interno della trasmissione ad 8 rapporti, coadiuvati da due propulsori elettrici e relativo pack batteria da oltre 20 kWh. In totale abbiamo 670 CV.

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. 3 gennaio 2016

    […] BMW Serie 5 G30 sarà la prima vettura ad entrare in pieno nel programma di elettrificazione messo in atto dagli ingegneri di Monaco. Due saranno i modelli che troveranno i natali nella nuova BMW Serie 5 G30: la BMW 530e e la BMW 540e, dove entrambi i modelli utilizzeranno una variante della tecnologia utilizzata che ha fatto debutto nella BMW 330e. […]

  2. 5 gennaio 2016

    […] Serie 5 G30: la BMW 530e e la BMW 540e, dove entrambi i modelli utilizzeranno una variante della tecnologia utilizzata che ha fatto debutto nella […]

  3. 10 gennaio 2016

    […] ibrida di ogni suo modello. E’ lecito attendersi la medesima motorizzazione che spingerà la BMW 330e, ovvero il 4 cilindri 2.0 litri con tecnologia TwinPowerTurbo da 240 CV a cui è associato il […]

  4. 12 ottobre 2016

    […] ibrida di ogni suo modello. E’ lecito attendersi la medesima motorizzazione che spingerà la BMW 330e, ovvero il 4 cilindri 2.0 litri con tecnologia TwinPowerTurbo da 240 CV a cui è associato il […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *