BMW i Vision Dynamics: prove tecniche di BMW i5

BMW i Vision Dynamics Concept IAA 2017

BMW i Vision Dynamics Concept è stata svelata in anteprima al Salone di Francoforte (IAA 2017). Una berlina coupe’ 4 porte, con una autonomia di 600 km ed uno scatto da fermo a 100 km/h in 4 secondi

BMW i Vision Dynamics Concept anticipa i contenuti stilistici della futura gamma BMW i. Il suo stile da berlina coupè con 4 porte e 4 posti, la posiziona nel ruolo che avrà la futura ammiraglia BMW i5

“Al BMW Group, il futuro della mobilità elettrica è già arrivato. Abbiamo più veicoli elettrici ed ibridi su strada rispetto a qualsiasi altro concorrente e siamo impegnati ad espandere le nostre attività nel campo della mobilità elettrica come parte del nostro programma NUMBER ONE> NEXT Strategy. Entro il 2025 offriremo 25 modelli a propulsione elettrificata – di cui 12 saranno esclusivamente elettrici. Con la BMW i Vision Dynamics stiamo mostrando un modello che si posizionerà tra i3 e i8: una Gran Coupe dinamica a quattro porte. Siamo quindi elettrizzanti per questa nuova sfida ed allo stesso tempo portare il brand BMW i in una dimensione totalmente nuova “.

Harald Krüger, Presidente del Consiglio di Amministrazione di BMW AG.

Uno stile unico per una vettura innovativa

Il design ispiratore dei modelli di BMW i è particolarmente efficace sia nella rappresentazione visiva del ruolo pionieristico del marchio, sia nel modo in cui la gente può sperimentare. 

Con BMW i3 e  BMW i8 abbiamo progettato una vettura cittadina rivoluzionaria e un’auto sportiva rivoluzionaria. Ed ora la BMW i Vision Dynamics stiamo combinando la mobilità elettrica con i valori fondamentali di BMW: dinamismo ed eleganza. Possiamo pertanto dimostrare come la gamma di prodotti ed il linguaggio di progettazione di BMW i possano essere evoluti in altri concetti di mobilità alternativa”.

Adrian van Hooydonk, Senior Vice President BMW Group Design.

Il profilo della BMW i Vision Dynamics rappresenta un’ulteriore evoluzione delle proporzioni classiche di BMW: passo lungo, coda rastremata e linea del tetto allungata, creano un profilo ricco di eleganza e dinamicità. I requisiti aerodinamici definiscono l’aspetto dell’auto fino nei suoi dettagli. 

Colpo d’occhio è la nuova finestratura laterale caratteristica della BMW i Vision Dynamics. Questo simbolo stilistico, che ha debuttato sulla prima ondata dei modelli BMW i, è qui raffigurato in un’interpretazione innovativa. La loro forma simmetrica consente a tutti i passeggeri una vista verso l’esterno altrettanto buona, evidenziando l’attenzione dedicata ai passeggeri ed all’esperienza di guida condivisa all’interno. Questo è qualcosa che guadagnerà ulteriormente l’importanza in futuro, in particolare per quanto riguarda la guida (semi-) autonomia e la guida connessa. 

L’esperienza di guida è ulteriormente amplificata dalla superficie di vetro a tutta lunghezza che va dal parabrezza al lunotto. Ciò aumenta la sensazione di ariosità all’interno dell’abitacolo. Vista dall’esterno, la grafica ininterrotta del tetto, rafforza l’atmosfera chiusa e moderna dell’esterno grazie a transizioni senza soluzione di continuità attraverso l’estremità anteriore e posteriore.

Il “classico iconico” reinventato

Balza subito all’occhio il nuovo linguaggio del “doppio rene” BMW. Diretta evoluzione, ma in chiave BMW i con i prominenti “reni” chiusi nel frontale minimalista. Ora con la BMW i Vision Dynamics si appropria della “Kidney Grill” come dichiarazione di know-how tecnologico. Infatti, al proprio interno è celata l’intera sensoristica per la guida semi-autonoma. 

Anche il classico “style” BMW delle luci frontali con quattro gemme, è qui ripensata in un’interpretazione molto moderna e simmetrica, con due elementi LED su ciascun lato del naso dell’auto che integrano tutte le funzioni di illuminazione necessarie, ma offrono anche una caratteristica estremamente impressionante di chiaro linguaggio BMW.

Al posteriore, invece, il classico “L-Shape” delle luci posteriori è qui evoluto in un linguaggio già noto dalla gamma BMW.

Cartella stampa completa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *