Rolls-Royce Phantom V16 9.0 litri: non è mai abbastanza.

Phantom V16Il 18 di agosto del 2011 il celebre attore Inglese Rowan Atkinson, meglio conosciuto come “Mr. Bean“, sarà al cinema con il secondo capitolo della saga “Johnny English” con il sequel “Johnny English Reborn“.

No, non siamo diventati un blog di cinefili, ma la notizia interessante è catturata all’interno di questa pellicola cinematografica.

L’auto dell’agente inglese più imbranato del globo, sarà una speciale Rolls-Royce Phantom equipaggiata con un possente V16 da 9.0 litri di cilindrata.

Rumors asseriscono che questo fosse il motore concepito originariamente per l’ammiraglia inglese, ma i clienti scelsero un meno “impegnativo” propulsore a 12 cilindri.

Già notato sul concept del 2004, Rolls-Royce 100EX Concept Car, questo propulsore era in grado di sprigionare una potenza di 700 CV ( 520 kW) ed una coppia monstre di 950 N m.

BMW non è nuova a questo tipo di frazionamento, dato che un suo progetto di fine anni ’80 (1987 per esser precisi) con nome in codice “Goldfish” proponeva un motore V16 da 6.65 litri alloggiato nel vano motore di una Serie 7 E32.
Tale propulsore era una versione “allungata” di 4 cilindri del V12 M70 che già equipaggiava la Serie 7, 32 valvole (SOHC), era in grado di erogare 408 CV (304 kW) ed una coppia di 637 N m.
Appena possibile stileremo un articolo su questo “strambo”, ma affascinante esercizio di ingegneria.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *