Takata Airbags: BMW USA richiama alcuni veicoli


Takata Airbags

Takata Airbags: i “cuscini” dell’azienda giapponese colpiscono anche il costruttore bavarese. Ecco quali sono le BMW incriminate per il mercato Nord Americano.

Takata Airbags: i “cuscini” dell’azienda giapponese colpiscono anche il costruttore bavarese. Ecco quali sono le BMW incriminate per il mercato Nord Americano.

BMW sta richiamando circa 840.000 veicoli negli Stati Uniti per un problema agli airbag forniti dall’industria giapponese Takata. Questo richiamo non fa parte dei 765.000 veicoli verificati in precedente per il problema agli Airbag Takata. Le vetture coinvolte sono quelle che iniziano dal 2006 ed arrivano fino al 2015. Vediamo quali sono i modelli interessati dal richiamo.

I modelli interessati sono:

  • 2006 – 2011 BMW Serie 3 berlina (E90)
  • 2006 – 2011 BMW M3 berlina (E90)
  • 2006 – 2012 BMW Serie 3 Touring
  • 2007 – 2013 BMW Serie 3 Cabrio (E93)
  • 2007 – 2013 BMW M3 Coupé e Cabrio (E92 – E93)
  • 2007 – 2010 BMW X3 (E83)
  • 2007 – 2013 BMW X5 (E70)
  • 2007 – 2013 BMW X5 M (E70)
  • 2008 – 2013 BMW Serie 1 Coupé (E82)
  • 2008 – 2013 BMW Serie 1 Cabrio (E88)
  • 2008 – 2014 BMW X6 (E71)
  • 2008 – 2014 BMW X6 M (E71)
  • 2013 – 2015 BMW X1 (E84)

BMW ha comunicato all’NHTSA la sua intenzione di recuperare circa 840.000 vetture dotate di Airbag Takata PSDI-5 lato guida per poter sostituire lo stesso airbag frontale lato guida. Questi veicoli, che coprono il Model Year tra gli anni 2006-2015 non hanno fatto parte del primo richiamo legati agli Airbag Takata. I proprietari di veicoli BMW potenzialmente interessati saranno contattati via e-mail per avvertirli dell’eventuale richiamo. Quando le parti di ricambio saranno disponibili, i proprietari riceveranno un’altra lettera con le istruzioni per effettuare tutte le operazioni relative al richiamo. I proprietari che hanno domande da porre, possono contattare il BMW Customer Relations al 1-800-525-7417 o e-mail CustomerRelations@bmwusa.com.

N.B. Per ora è valido solo per BMW USA.
Qui la press ufficiale del richiamo che sta effettuando BMW USA

Non solo BMW, ma anche AUDI, Ford, Mercedes-Benz e Volkswagen sono interessate da questo secondo richiamo.

Il problema riguarda la modalità di gonfiaggio degli Airbag Takata, che possono esplodere con troppa forza e sparare schegge di metallo nell’abitacolo dei veicoli.
Tali episodi sono ricollegati ad almeno 10 morti in tutto il mondo e più di 100 feriti degli Stati Uniti.

Potrebbero interessarti anche...