BMW 2002 Hommage: a Villa d’Este con la nuova 2002 Turbo

BMW 2002 Hommage

BMW 2002 Hommage è un “omaggio” ai primi 50 anni della BMW 2002 Turbo ed a quelli di BMW Italia.

BMW 2002 Hommage è un “omaggio” ai primi 50 anni della BMW 2002 Turbo ed a quelli di BMW Italia.

“Esattamente 50 anni fa con la Serie 02 è iniziata l’era dei successi di BMW. Questa Coupé compatta è una delle vetture che ha fatto del brand quello che è oggi. Il modello top di gamma 2002 fu la prima vettura di serie in tutta Europa a essere equipaggiata con la tecnologia turbo, così da fare del modello Coupé una vera automobile sportiva. Contemporaneamente, la BMW 2002 turbo fu il precursore tecnologico dello sviluppo di motori in BMW. Con la BMW 2002 Hommage rendiamo onore a tutte queste prestazioni”.

Adrian van Hooydonk, Responsabile BMW Group Design.

Una conferma evidente del puro piacere di guidare

“A mio parere, il design fortemente espressivo della BMW 2002 Hommage offre un’interpretazione, in un linguaggio formale estremamente dinamico e marcato, delle vetture più iconiche della storia di BMW. Contemporaneamente, lo studio riflette i grandi successi di BMW nel motorsport, resi possibili proprio dalla tecnologia turbo. La vettura Hommage fonde così il passato con il futuro di BMW e formula una conferma evidente a favore del puro piacere di guidare”.

 Karim Habib, Responsabile Design Automobili BMW


In strada, la silhouette sportiva della BMW 2002 Hommage si presenta bassa: le proporzioni compatte con passo lungo, sbalzi corti e il marcato “shark nose” promettono un’esperienza di guida emozionante, ricca di dinamismo e agilità. Dettagli aerodinamici, come i grandi spoiler nel frontale e nella coda e le numerose prese d’aria, assicurano il convogliamento ottimale dell’aria e la massima deportanza in ogni situazione di guida.

Dettagli storici in un’interpretazione moderna
Un nastro orizzontale in carbonio, ispirato al caratteristico nastro cromato che incorniciava senza soluzione di continuità la BMW 2002 storica, avvolge la BMW 2002 Hommage all’altezza della spalla, strutturando visivamente il design della scocca in parti separate. La sezione superiore composta dal tetto, il cofano motore e il cofano del bagagliaio, è verniciata in tonalità opaca come le macchine da corsa del passato, per evitare i riflessi causati dai raggi del sole. L’andamento delle linee è minimalista, pulito e filante. La sezione inferiore è verniciata lucida, le superfici sono lavorate in uno stile scolpito, molto marcato. La tonalità Space Race Metal avvolge apparentemente la BMW 2002 Hommage in un mantello di metallo liquido. Sia come vernice opaca che lucida, il blu metallizzato chiaro presenta effetti cangianti che lo fanno apparire, a seconda dell’incidenza della luce, con tonalità che vanno dall’azzurro fosforescente al grigio, donando alle superfici lavorate una profondità dinamica.

Analogamente alla BMW 2002, nella BMW 2002 Hommage due proiettori separati delimitano la marcata sezione frontale. Le unità d’illuminazione vengono incorniciate da riflettori colore oro che accentuano da un lato il 50° compleanno, quello “d’oro”, della BMW 2002, dall’altro ricordano i proiettori colore giallo utilizzati una volta nelle corse. Un nastro nero che avvolge la vettura senza soluzione di continuità si presenta come lo sfondo ideale per il doppio rene e i gruppi ottici, unendo gli elementi formali che compongono il frontale, sottolineando così il design largo e robusto della vettura. Un ulteriore dettaglio che sarà apprezzato dagli esperti: analogamente al progenitore, gli indicatori di direzione inseriti nel nastro di carbonio, esattamente sopra i proiettori, sono separati uno dall’altro.

nche la configurazione del posteriore della BMW 2002 Hommage riprende elementi della 2002 turbo. Come nel modello d’epoca, la strutturazione orizzontale delle generose superfici e l’andamento pulito delle linee sottolineano la larghezza della vettura, fornendo così l’interpretazione moderna di un messaggio altamente sportivo. Il modello storico è stato ripreso anche nella forma delle luci posteriori: le unità d’illuminazione quasi perfettamente rettangolari avvolgono formalmente la sezione posteriore. I vetri dei proiettori, realizzati nel moderno stile Black-Panel, lasciano intravvedere i componenti interni dell’unità d’illuminazione solo quando questa è accesa. Da spento si riconosce solo una superficie uniforme nera che sottolinea l’andamento del nastro che avvolge il modulo frontale. L’emblema BMW è stato inserito a destra della targa, tra le due luci posteriori: anche questo è un elemento caratteristico del disegno della coda della Serie 02.

Cartella stampa completa

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 22 maggio 2016

    […] BMW 2002 Hommage: a Villa d’Este con la nuova 2002 Turbo sembra essere il leggi la […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *