BMW 3 0 CSL: due esemplari storici alla 24h di Daytona

BMW 3 0 CSL

BMW 3 0 CSL: due esemplari di BMW 3 0 CSL da corsa del 1973, prenderanno parte all’edizione 2016 della storica 24h di Daytona.

BMW 3 0 CSL: due esemplari di BMW 3 0 CSL da corsa del 1973, prenderanno parte all’edizione 2016 della storica 24h di Daytona.

Correre con due veri cavalli di razza come le BMW 3 0 CSL da corsa è un’esperienza unica: questi due esemplari rimessi a nuovo da BMW Motorsport e BMW Classic, si scontreranno fra le file della Classica 24h di Daytona. Santiago Orjuela con Brian Redman, parteciperanno nella classe LeMans vincente della BMW CSL nel 1973.

La BMW 3 0 CSL è stata costruito per BMW da Karmann fra gli anni 1968 e 1975.
La vettura aveva una massa di 1088 kg (completa di pilota e liquidi) ed era spinta da due gloriosi 6 cilindri in linea ad alimentazione atmosferica: un più “piccolo” 6 cilindri da 3.2 litri e 344 CV / 253 kW, oppure un maestoso 3.5 litri da 320 kW / 435 CV. L’aerodinamica era il fiore all’occhiello della BMW 3.0 CSL che le aveva valso il soprannome di “Batmobile” , ma ha avuto anche il plus di aver affermato BMW come una squadra Racing Premier.

Nel 1973,  Toine Hezemans  ha vinto il Campionato Europeo Turismo a bordo di una 3.0 CSL ed ha co-guidato una BMW CSL con Dieter Quester ottenendo una vittoria di classe a Le Mans. Hezemans e Quester erano arrivati al secondo posto al German Touring Car Grand Prix del Nürburgring nel 1973, battuti solo da Chris Amon e Hans-Joachim Stuck su di un’altra BMW 3 0 CSL.

Questa versione finale della BMW CSL è stata omologata. Nel luglio 1973 insieme a un pacchetto aerodinamico con una nuova grande presa d’aria frontale, brevi alette che corrono lungo i parafanghi anteriori, uno spoiler sopra e dietro il bordo posteriore del tetto, ed un’ala sul baule, hanno reso iconica la BMW CSL “Batmobile”. Le ali posteriori non sono state installate in fabbrica, ma erano lasciate nel bagagliaio per l’installazione dopo l’acquisto.

La BMW 3 0 CSL 1975 ha vinto la 12 Ore di Sebring con l’adesivo “Bavarian Motor Works” ben visibile sul suo parabrezza, fermo a stabilire l’eredità di BMW nel Motorsport Americano, che continua fino ad oggi. La vittoria della BMW 3.0 CSL a Sebring ha contribuito a dare credito alla tag-line ormai leggendaria del “The Ultimate Driving Machine”, una frase che BMW ha utilizzato ininterrottamente negli ultimi 40 anni.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 28 febbraio 2016

    […] BMW 3 0 CSL: due esemplari storici alla 24h di Daytona sembra essere il leggi la […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *