BMW CarData: la banca dati di BMW per migliorare i servizi

BMW CarData - BMW ConnectedDrive

BMW CarData è il nuovo servizio di raccolta e gestione dati del BMW Group in grado di soddisfare le richieste di personalizzazione dei guidatori in totale sicurezza

Un portale dove i dati verranno scambiati – in modalità criptata – tra l’APP BMW CarData ed i server del BMW Group, al fine di migliorare il servizio offerto al guidatore e personalizzare ogni servizio del sistema BMW ConnectedDrive

Peter Schwarzenbauer, membro del Board di BMW AG, MINI, Rolls-Royce, BMW Motorrad, per il coinvolgimento dei clienti e l’innovazione digitale aziendale del BMW Group, ha illustrato le potenzialità del servizio BMW CarData:

“BMW CarData porterà la connettività dei nostri veicoli a un nuovo livello. I nostri clienti BMW ConnectedDrive potranno sfruttare in modo semplice e rapido alcuni nuovi servizi innovativi e personalizzati offerti da terzi. La protezione dei dati relativi ai veicoli fa parte del nostro concetto di “premium” in un veicolo altamente connesso. È questo che i clienti pretendono da noi. In questo modo, permettiamo ai clienti di decidere cosa succede ai loro dati ed è proprio questa la filosofia che sta alla base di BMW CarData”.

Un servizio, molti servizi

BMW CarData ha la possibilità di integrarsi con altri elementi esterni alla vettura, come ad esempio le “scatole nere” delle compagnie assicurative. In questo modo gli automobilisti possono risparmiare con premi assicurativi personalizzati basati, per esempio, sul chilometraggio effettivo.

La possibilità di programmare gli interventi in officina, grazie ad una pianificazione completa ed esaustiva, che avverte l’officina degli eventuali ricambi necessari, così da avere tutto il materiale disponibile all’atto dell’appuntamento Service.

Ma è anche facile immaginare servizi completamente nuovi nel futuro, come, per esempio, opzioni di infotainment personalizzate. Per utilizzare BMW CarData è necessario che la propria BMW abbia un servizio con carta SIM integrata. Attualmente sono circa 8,5 milioni i veicoli BMW che già soddisfano questo requisito. Il cliente, una volta che ha registrato la propria BMW sul portale ConnectedDrive, può iniziare ad utilizzare BMW CarData senza ulteriori spese.

Come funziona BMW CarData?

Il veicolo genera dati, compresi quelli sulle condizioni, come il chilometraggio, quelli basati sull’utilizzo, come i consumi medi, e quelli sui singoli eventi, come la chiamata di servizio automatizzata.

Alcuni di questi dati vengono trasmessi per mezzo della carta SIM integrata, in modo esclusivo e in forma criptata, verso i sicuri server BMW.

Quindi, con il consenso del cliente, i provider possono accedere ai dati criptati necessari per alcuni servizi. La sicurezza dei dati rappresenta sempre una priorità. Viene evitato l’accesso al veicolo da parte di terzi, cosa che aumenterebbe enormemente il rischio di hackeraggio.

Secondo Peter Schwarzenbauer:

“Per i clienti, CarData significa sicurezza, trasparenza e controllo dei dati della propria auto, oltre alla possibilità di poter usufruire di servizi personalizzati”.

Cartella stampa completa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *