BMW Group apre il proprio Driving Simulation Centre a Monaco


BMW Group Driving Simulation Center 2020 Fiz Future (2)

BMW Group con un investimento di 100 milioni di Euro realizzerà il più avanzato Centro di Simulazione di Guida

Situato in Monaco, fa parte del progetto “Fiz Future” e verrà completato entro il 2020

Il nuovo Driving Simulation Center del BMW Group sta prendendo forma nel quartiere Milbertshofen di Monaco. A metà agosto, BMW ha iniziato la costruzione della struttura più avanzata al mondo per la simulazione di situazioni di guida nel mondo reale presso il Centro di ricerca e innovazione FIZ nel nord della città. Il nuovo edificio offre possibilità uniche di test virtuali di sistemi avanzati di assistenza alla guida e di concetti innovativi di visualizzazione e controllo. 

Questo, soprattutto, rafforzerà l’esperienza di sviluppo del BMW Group nel campo della guida autonoma.

 Una caratteristica unica della struttura è il simulatore ad alta fedeltà, in cui i movimenti longitudinali, trasversali e rotazionali di un veicolo possono essere rappresentati simultaneamente e quindi in modo molto realistico. Ciò consente agli ingegneri BMW di “portare la strada in laboratorio” per condurre studi proprio come se si svolgessero nel traffico stradale del mondo reale. 

Per la prima volta, le situazioni di guida urbana – che rappresentano una sfida particolare nel contesto della guida autonoma – possono ora essere riprodotte in modo realistico, consentendo di migliorare costantemente le risposte dei veicoli.

BMW Group Driving Simulation Center 2020 Fiz Future

Nel 2017 la prima pietra…

La prima pietra è stata gettata nell’autunno 2017 e ora l’inizio dei lavori sul nuovo Driving Simulation Center del BMW Group, segna un’ulteriore fase del progetto. È in costruzione in un’area centrale tra il Projekthaus e il Centro di prova aerodinamico. Coprendo una superficie totale di 11.400 metri quadrati, la struttura comprenderà 14 simulatori e laboratori che impiegano 157 persone. Il BMW Group Research Center prevede esser a regime nel 2020. L’investimento nel nuovo Driving Simulation Center è stimato in circa 100 milioni di euro.

Una “cupola” per simulare tutto

Nel cuore del nuovo Driving Simulation Center del BMW Group, ci sono due innovativi simulatori di guida progettati specificamente per soddisfare i requisiti per testare sistemi di guida automatizzati estremamente complessi. Il nuovo simulatore ad alta dinamica è in grado di generare forze di accelerazione longitudinale e trasversale fino a 1,0 g. Viene utilizzato per testare nuovi sistemi e funzioni replicando manovre di evasione, frenata completa e forte accelerazione. 

Un rendering estremamente dettagliato delle caratteristiche di guida del mondo reale è fornito dalla seconda unità, il simulatore ad alta fedeltà: la frenata e l’accelerazione in curva, la guida nelle rotatorie ed una serie rapida di manovre multiple di stop possono essere riprodotte con alta precisione in questo simulatore. Grazie all’area di movimento di quasi 400 metri quadrati consentirà per la prima volta, di testare i sistemi installati in un prototipo di veicolo collegato ad una piattaforma all’interno della cupola del simulatore di guida. 

Tale cupola è installata su un sistema esapode elettromeccanico, la cupola può essere spostata sia longitudinalmente che trasversalmente da una trasmissione elettrica e può esser anche ruotata. 

Cartella stampa completa

Potrebbero interessarti anche...