BMW M5 Touring E61: l’urlo del V10 non passa mai

BMW M5 Touring V10 S85 E61

BMW M5 Touring E61: l’urlo del V10 non passa mai. Romboso, fino ai 5000 rpm come se fosse un “doppio 5 cilindri”, urla fino al raggiungimento degli 8250 giri al minuto

BMW M5 Touring E61: un V10 derivato dall’esperienza in Formula 1 messo testa a testa con il V8 4.2 litri TwinTurbo della Audi RS6 Avant coeva. Chi la spunterà?

La BMW M5 Touring ha un motore, l’S85, derivato dall’esperienza effettuata in Formula 1 spettacolare. 5.0 litri, 507 CV (400 con la riduzione della potenza con un comodo tasto in plancia) ed il cambio sequenziale robotizzato SMG a 7 velocità.
La linea esterna all’inizio – disegnata da David Arcangeli (supervisionata da Chris Blange) – fece storcere non poco i puristi: o la si ama o la si odia.

Ma di una cosa si è sicuri della M5 E60: il suo immenso ed infinito V10 ne fa uno se non l’unico motivo per poterci almeno una volta nella vita porgerci le terga. Anche la dinamica di guida è molto migliorata rispetto alla E39, non più orientandosi ai gusti americani, ma creando una vettura perfettamente bilanciata, con molti particolari strutturali in alluminio e tanta, tantissima elettronica a bordo: doppio VANOS, Valvetronic, ASC (Active Steering Control), ESP, TCS, funzione Launch Control del cambio, ed il rivoluzionario ed anacronistico i-Drive.
0-100 km/h in appena 4.5 secondi e sempre velocità di 250 km/h (autolimitata, of course).
Dal 2007 è presente anche il modello Touring.

A cosa prestar attenzione?

Questi motori sono eterni, ma la loro costruzione molto spinta, pone l’accento su alcuni componenti che hanno necessità di esser revisionati. I primi a dover subire una revisione, a causa degli elevati stress termici del V10, sono i cuscinetti di biella. Molto spesso, le revisioni, sono di natura preventiva. Come è accaduto – in incidenza molto maggiore – sul V8 della M3 E9x, di cui è il genitore

Perchè comprarla?

In questo recente articolo di Top Gear, si prendono in esame due autovetture immense, veloci e con un prezzo tutto sommato ragionevole. La prima è ovviamente la BMW M5 Touring e l’altro è una Audi RS6 Avant C5. L’RS6 si presenta con una linea esterna ancora “fresca” che è spinta dal su V8 4.2 litri TwinTurbo e l’immancabile trazione Quattro. È versatile e brillante; è in grado di portare la famiglia al completo a sciare senza alcun problema.  Tuttavia, la BMW M5 Touring E61 è migliore. Perché? Basta l’urlo del V10 aspirato a 8.250 giri / min. Ecco perchè. Inoltre, si può portare a casa ad un prezzo inferiore ai 25’000 Euro. Molto meno di una BMW Serie 3 Diesel. 

Un plus non da poco è che sia solo trazione posteriore. Il motore S85 V10 della M5 E60 è stato un capolavoro assoluto. Certo, non era il più affidabile dei motori e costerà ai proprietari riparazioni massicce di servizio, ma questo si mette in conto. Inoltre tutto passa in secondo piano quando se ne sente urlare uno. E’ quel motore che trasforma una paciosa wagon in qualcosa di molto piacevole nel misto veloce. Questo può sembrare ridicolo ed ormai “demodè“, se dopo aver accompagnato i bimbi a scuola, si pesti vigorosamente sull’acceleratore facendo così urlare il V10. Se questo non vi stampa un sorriso ebete in volto, allora potrebbe essere necessario vedere uno psicologo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *