BMW Serie 6 GT: con il nuovo modello si sale di numero

BMW Serie 6 GT G32 Gran Turismo

BMW Serie 6 GT: con il nuovo modello si abbandona la classe 5 per salire di un grado. La nuova BMW Serie 6 GT G32 sarà l’unica della nuova famiglia Serie 6

BMW Serie 6 GT: con il nuovo modello si abbandona la classe 5 per salire di un grado. La nuova BMW Serie 6 GT G32 sarà l’unica della nuova famiglia Serie 6.

Esternamente la nuova BMW Serie 6 Gran Turismo G32, acquista una forma più armonica, sopratutto in coda. Vero punto dolente della BMW Serie 5 Gran Turismo attuale. Se per alcuni la BMW Serie 5 GT è stata la BMW più brutta mai realizzata, è anche vero che le vendite non le sono state congeniali. Pochi esemplari consegnati ed un flop assoluto in USA, dove ha sostituito la variante Touring

La prima cosa che balza all’occhio degli interni della BMW Serie 6 GT, è il volante ed il quadro strumenti completamente digitale, preso in prestito dalla BMW Serie 7 G11 e dalla recentissima BMW Serie 5 G30, di cui attingerà a man bassa. Dove il vero punto di forza sarà sotto pelle. Grazie alla nuova piattaforma CLAR (CLuster ARchitecture, NdR) il risparmio in termini di massa sarà pari a 100 kg, rispetto al modello attualmente in commercio.

Motori e trasmissioni: novità e certezze

La gamma motori, invece, riceverà i nuovi modulari a 4 e 6 cilindri, sia benzina che diesel. La gamma si articolerà quindi con i piccoli 4 cilindri 2.0 litri turbo delle 620d e 630i. Sul fronte sei cilindri in linea avremo le 630d-640d e le 640i. Top di gamma il V8 4.4 TwinTurbo della M650i. Non verranno trascurati gli acquirenti “green” che riceveranno un modello BMW 630e iPerformance spinto da un’unita a ciclo otto 4 cilindri e 2.0 litri con tecnologia BMW TwinPowerTurbo, accoppiata ad un motore elettrico.

Allo stato attuale, la nuova BMW Serie 6 Gran Turismo G32, sarà disponibile esclusivamente con la trasmissione automatica ad 8 rapporti fornita da ZF, a cui potrà accoppiarsi l’immancabile trazione integrale BMW xDrive.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *