G1 V8 Hurricane RS: una BMW 1M da 600 CV!


L’azienda tedesca G-Power stupisce ancora una volta il mondo dell’automotive e lo fa senza mezzi termini.

Prendete una BMW 1M Coupè, già di per se una grande auto – spinta da un 6 cilindri in linea da 340 CV – ed immaginatela come mai avreste fatto fino ad ora: l’avete fatto?
Bene, moltiplicate per 100.

La G1 V8 Hurricane RS è un vero uragano. Il propulsore a 6 cilindri viene gentilmente messo da parte, ed al suo posto prende possesso del vano motore il mastodontico V8 4.0 litri della BMW M3 E9x con l’intera catena cinematica.
Ma non basta. Al propulsore viene concessa una piccola iniezione di potenza grazie ad un compressore volumetrico e relativi accessori, progettati appositamente per entrare nel piccolo vano motore della 1M. Il risultato?

600 CV e 580 N m  di coppia motrice, circa il 40% di coppia in più – rispetto al V8 di serie – è disponibile dai 5’000 rpm fino alla zona rossa a 8’400 rpm!
Il tutto grazie al compressore centrifrugo ASA T1-523 che pulsa a 0,5 bar di sovrappressione.
I tecnici G-Power hanno effettuato diverse ore di simulazione per la progettazione e del condotto del compressore centrifugo e delle relative vie di adduzione del sistema di aspirazione, che è stato completamente riprogettato ed ora è realizzato in lega di alluminio.
Il tutto ha consentito anche di ridurre il consumo specifico del propulsore.

Tuffandoci nel vano motore, abbiamo modo di apprezzare un sistema filtrante ad alte prestazioni, un nuovo intercooler aria-acqua al fine di incrementare il salto entalpico in turbina e 8 nuovi risuonatori sul collettore d’aspirazione per incrementare la fluidodinamica del mezzo in questione.

Anche l’uscita dei fumi è stata ottimizzata, grazie all’installazione di un sistema di scarico completamente realizzato e progettato da G-Power in acciaio inox.

Cosa significa tutto questo? Uno 0-200 km/h in 12.7 secondi ed una velocità massima di 330 km/h (autolimitati) fanno sì che la G1 V8 Hurricane RS, sia la BMW Serie 1 Coupè più veloce al mondo.
La “signorina” calza scarpe Michelin Pilot Super Sport da 20″ in misura 255/30 all’anteriore e 295/25 al posteriore.

Questa bestia dovrà anche esser domata. Ci proveranno rispettivamente Mov’it per il reparto frenante e KW per l’assetto.

L’assetto G-Power Clubsport, realizzato da KW per G-Power, consente una regolazione millimetrica dell’autovettura, con molle a taratura personalizzabili ed ammortizzatori settabili a piacimento su diversi valori di compressione ed estensione.

L’impianto frenante, curato da Mov’it, prevede 4 dischi da 396 mm realizzare in materiale carbo-ceramico che vengono morsi da pinze a 6 (anteriore) e 4 pistoncini (posteriore). Questo consente di ridurre anche le masse non sospese del 50%.

Esteticamente, G-Power è noto per  non stravolgere le sue auto.
In questo caso abbiamo l’utilizzo di un cofano motore in fibra di carbonio con prese d’aria e power-dome alla M3 E92, un baule posteriore con nolder specifico in medesimo materiale ed i cerchi in lega G-Power da 20 pollici contribuiscono ad alleggerire ulteriormente l’autovettura.
All’interno si sfoggiano sedili Recaro con rivestimento in Alcantara e pelle bicolor, che si estende anche sulla plancia dell’autovettura.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *