MINI Cooper S E Countryman ALL4: l’avventura è anche ibrida

MINI Cooper S E Countryman ALL4

MINI Cooper S E Countryman ALL4: l’avventura è anche ibrida per la nuova “tuttofare” del marchio Britannico. Grazie a questa combinazione, il divertimento raddoppia

MINI Cooper S E Countryman ALL4: l’avventura è anche ibrida per la nuova “tuttofare” del marchio Britannico. Grazie a questa combinazione, il divertimento raddoppia. Dopo il debutto della nuova MINI Countryman 2016, questo rappresenta il primo modello del marchio equipaggiato con un propulsore ibrido plug-in che apre la possibilità di vivere una mobilità esclusivamente elettrica, dunque localmente a emissioni zero. Un motore tre cilindri a benzina e un motore elettrico sincrono. I due motori generano una potenza complessiva di sistema di 165 kW/224 CV. Altrettanto affascinante sono il consumo di carburante di 2,1 litri per 100 chilometri e il valore di CO2 di 49 grammi per chilometro (valori nel ciclo di prova UE per vetture ibride plug-in).

L’architettura MINI eDrive

La MINI Cooper S E Countryman ALL4 si posiziona così come la vettura ideale per spostamenti urbani, dove può muoversi in modalità esclusivamente elettrica, ed al contempo utilizzare la vettura il fine settimana per viaggi. Le ruote anteriori vengono azionate dal motore endotermico, le ruote posteriori dal motore elettrico. La MINI Cooper S E Countryman ALL4 è in grado di avanzare elettricamente non solo nel traffico di città ma anche fuori dagli ambienti urbani, con una velocità massima di 125 km/h e un’autonomia fino a 40 chilometri. Ed è in grado di regalare divertimento di guida anche laddove terminano le strade asfaltate.

“Il nuovo propulsore ibrido plug-in è perfetto per la nuova MINI Countryman, perché offre un concetto intelligente di trazione integrale e, inoltre, consente la guida esclusivamente elettrica sia in città che su distanze più lunghe. Questo è unico nel segmento di appartenenza”.

Uwe Seitz, Project Director MINI Plug-in Hybrid.

Motore tre cilindri con tecnologia TwinPowerTurbo

Il motore eroga da una cilindrata di 1,5 litri una potenza di picco di 100 kW/136 CV. La coppia massima di 220 Nm è richiamabile già a 1250 rpm. Nella MINI Countryman Cooper S E ALL4 il motore endotermico è stato abbinato a un cambio Steptronic a sei rapporti modificato che trasmette la forza alle ruote anteriori, fedele al principio tipico di MINI. Sotto il piano del bagagliaio è stato sistemato il motore elettrico della MINI Cooper S E Countryman ALL4 come seconda fonte di potenza.

Due anime, una spinta

Il propulsore elettrico, costruito secondo il principio di un motore sincrono ibrido, si distingue soprattutto per la potenza particolarmente elevata di 65 kW/88 CV rispetto al peso e alle dimensioni, e genera una coppia massima di 165 Nm, richiamabili già nell’avviamento da fermo, come è caratteristico dei propulsori elettrici. Inoltre, il motore offre un’erogazione lineare di potenza fino ai campi di regime superiori e un rendimento molto elevato. Il motore elettrico trasmette la propria potenza all’asse posteriore attraverso un cambio a rapporto unico a due livelli.

Batteria agli ioni di litio: compatta, potente e costruita con know-how esclusivo

La batteria agli ioni di litio ad alta tensione è stata montata direttamente davanti al motore elettrico, sotto il divanetto posteriore. L’unità è composta da cinque moduli di rispettivamente 16 cellule e viene prodotta, analogamente al motore elettrico, nello stabilimento di Dingolfing, il competence center di BMW Group per la tecnologia eDrive. La batteria ad alta tensione ha una capacità di 7,6 kWh. Quando viene collegata a un Wallbox dalla potenza di carica di 3,6 kW e può essere caricata completamente in 2:15 ore. Per la carica alla normale presa di corrente si devono prevedere 3:15 ore.

Due motori, quattro ruote motrici

Quando per la guida viene utilizzato solo uno dei motori, il secondo può venire aggiunto per ottimizzare la trazione, la stabilità di guida e l’agilità. Il segnale viene emesso dalla centralina di Dynamic Stability Control (DSC) che analizza permanentemente sia la situazione di guida che la richiesta del conducente.

“Il risultato è una trazione integrale intelligente che assicura l’avanzamento perfetto a ogni condizione meteorologica e su ogni fondo stradale”.

Uwe Seitz, Project Director MINI Plug-in Hybrid. L’interazione controllata con precisione di azionamento delle ruote anteriori attraverso il motore endotermico e delle ruote posteriori attraverso il motore elettrico corrisponde al principio – qui nella configurazione inversa – applicato già alla BMW i8 e apporta un contributo fondamentale all’affascinante carattere dell’automobile sportiva ibrida plug-in.

Cartella stampa completa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *