MINI Superleggera Vision Concept: nessun via libera ancora

Mini Superleggera Vision Concept

Peter Schwarzenbauer, Membro del Consiglio di Amministrazione di BMW AG, afferma che non è stata presa alcuna decisione sulla MINI Superleggera Vision Concept.

La Mini Superleggera Vision Concept non ha ancora ricevuto il semaforo verde dal Consiglio di Amministrazione di BMW AG. Nello specifico Peter Schwarzenbauer, Membro del Consiglio di Amministrazione di BMW AG, ha dichiarato che nessuna decisione sulla MINI Superleggera Vision Concept è stata presa. “Non abbiamo ancora preso una decisione. Si tratta di un progetto economicamente impegnativo. Continuo a spingere per questo, perché penso che sarebbe estremamente buono per il marchio “, spiega Schwarzenbauer.

Considerato da molti il concept car del 2014, la MINI Superleggera evidenzia i potenziali nuovi spunti di design per il marchio, come un cofano allungato, passo lungo e sbalzi corti. Fonti dicono, se approvata, la MINI Superleggera adotterà il complesso tecnologico plug-in presenti nella grande branca di progettazione dell’elica (Motore elettrico all’anteriore, motore a combustione interna sulle ruote posteriori) o l’architettura a trazione anteriore visto nella gamma MINI. Se si sceglie quest’ultima, la MINI Superleggera sarà spinta da propulsori a tre e quattro cilindri, con un modello top S in grado di sviluppare 192 cavalli di potenza.

MINI ridurrà la gamma a cinque modelli, dagli otto attuali. Il marchio britannico prevede di concentrarsi sulla versione a tre porte e cinque porte della sua berlina classica, così come sulla Countryman e Clubman. L’anno scorso, Schwarzenbauer affermò che modelli di nicchia non solo sono troppo costosi da produrre per i loro numeri di vendita ridotti, ma anche dispendiosi per il marketing. Modelli in piccoli volumi, come la MINI Roadster e Coupé, nonché la Paceman, che hanno totalizzato poco più dell’8 per cento delle vendite del marchio lo scorso anno, sono errori da non ripetere.

La nuova Mini è stato ideata, creata e prodotta in un progetto tra il reparto di progettazione con sede a Monaco di Baviera e la carrozzeria Touring Superleggera di Milano. Il primo ha portato lo stile dal profilo basso e slanciato a due posti, mentre il secondo ha realizzato la sua struttura in lamiera di metallo lavorato totalmente a mano. Molti classici spunti del Design MINI sono stati riportati, ivi compresa una mascherina a forma esagonale, fari di forma ovale, Bonnet Stripes e ruote multi-razze.

Se approvata, la MINI Superleggera non arriverà prima del 2018.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *