Uno sguardo all’archivio del Design BMW

Adrian Van Hooydonk Design BMW
L’evoluzione del design BMW

Alcuni dei più preziosi sketch creativi di BMW sono sparsi su questa scrivania. Mai diffusi dal reparto di progettazione, questi schizzi e rendering mostrano lo sviluppo del linguaggio del design BMW nel corso degli anni.
“Vediamo un paio di pietre miliari che io credo diedero nella progettazione e realizzazione delle vetture BMW una spinta decisiva”, afferma il capo del design BMW Adrian van Hooydonk, che ci sta guidando in quello che egli descrive come “un tour della storia del design di BMW.

E’ il frutto di un tuffo nei sotterranei della casa automobilistica che ha portato alla luce 50 anni di immagini, alcune delle quali anche van Hooydonk erano ignote. Ma vediamo cosa ha chiesto il capo design BMW.

1956 – 1959 BMW 507 Roadster

bmw 507 roadster sketch design bmw

“Questa è stata la prima vettura che ho chiesto al mio team di andare a cercare”, dice van Hooydonk.
“La vettura è stata progettata da Albrecht Graf Goertz, che era di origine tedesca. La cosa interessante è che è stato progettata non a Monaco di Baviera, ma a New York. Sono gli anni ’50, e si può cominciare a vedere un po’ di influenza nel design dagli Stati Uniti. Queste cose non sarebbero potute venire fuori della Germania del dopoguerra. A New York tutto era moderno e nuovo e grande. “

1962 – 1971 BMW Neue Klasse

bmw neue klasse sketch design bmw

BMW era quasi fallita, quando l’industriale Herbert Quandt ha investito nella società alla fine del 1959, ed ha contribuito a portare la vettura di successo Neue Klasse, o Nuova Classe, alla vita.
“In BMW in realtà non hanno un reparto di progettazione; il disegno, se si può chiamare così, era parte di carrosserie (ingegneria del corpo vettura)” van Hooydonk precisa. Un consulente esterno dall’Italia, il mitico Giovanni Michelotti, fece i primi schizzi e poi ha collaborato con Wilhelm Hofmeister, che ha influenzato il tipico andamento nel quarto posteriore che ora è un appuntamento fisso nel linguaggio formale del design BMW.

1966 – 1977 BMW 1602-2002

bmw 1602-2002 sketch design bmw

Questa è la vettura che ha consentito il successo di BMW negli Stati Uniti, in particolare dopo che l’importatore americano Max Hoffman ha suggerito l’installazione di un grande motore da 2.0 litri. “Georg Bertram fu il creatore del progetto 2002”, ricorda van Hooydonk. “Si veda il dettaglio nel disegno, e questo è esattamente come l’auto si è rivelata al pubblico.”

1975 – 1983 BMW Serie 3 E21

bmw serie 3 e21 sketch design bmw

BMW ha approvato la proposta di stile della Italdesign di Giorgetto Giugiaro in favore del progetto di Paul Bracq, il direttore del design BMW di origine francese che ha creato la Concept Car BMW Turbo nel 1972. Questo disegno è su carta Canson con colori a carbone e pennarelli.
“È stato un processo piuttosto polveroso. Prendere uno schizzo e farlo come questo”, dice il direttore del design attuale di BMW, agitando il disegno come un lenzuolo.

1990 – 1999 BMW Serie 3 E36

bmw Serie 3 E36 sketch design bmw

Pinky Lai, un designer vulcanico da Hong Kong, è venuto da Ford a lavorare con BMW dove, a capo della progettazione di questa vettura, vi era l’ingegnere di origine austriaca Boyke Boyer.
“Questa è la Serie 3 che in qualche modo ha rivoluzionato design BMW”, dice van Hooydonk.

1999 – 2006 BMW X5 E53

bmw x5 e53 sketch design bmw

L’americano Chris Chapman, che ha lasciato Isuzu per unirsi Isuzu allo studio BMW DesignworksUSA in California, ha fatto i primi disegni della X5.
“Mi ricordo che era un programma emozionante perché non c’era mai stata una BMW così alta”, sottolinea van Hooydonk. “Ora, da X1 a X5, i SUV sono un terzo del nostro business.”

2002 – 2006 BMW Z4 E85

bmw z4 e85 sketch design bmw

“Mi è sempre piaciuto il suo stile nello sketch”, spiega van Hooydonk riferendosi al progettista Anders Warming, padre della Z4 e che ora dirige il dipartimento di design Mini.
“E’ forte, tagliente, ed estrema, ma interessante.” E’ stata l’interpretazione di maggior successo di “flame surfacing,” concetto controverso del direttore del design BMW di allora Chris Bangle.

2014 – presente BMW i8 i02
bmw i8 i02 sketch design bmw

Il Croato Mario Majdandzic ha progettato la prima vettura ibrida sportiva di BMW: la BMW i8.
Van Hooydonk ricorda: “L’intero concept è venuto da un viaggio che Majdandzic ha fatto allo studio BMW che abbiamo a Singapore, al fine di sviluppare un nuovo linguaggio per una nuova auto verde con un nuovo tipo di tecnologia.” Pannelli mobili, superfici pulite, e la trasparenza sono state le priorità, e la macchina di produzione riflette questo.

Le immagini sono di proprietà di Totallypic.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *