BMW M6 GTLM: 5° posto alla 24h di Daytona

BMW M6 GTLM Daytona 24h 2016

BMW M6 GTLM e BMW M6 GT3 hanno dimostrato il loro potenziale nella classica gara di durata della 24h di Daytona, con la BMW M6 GTLM 5° nella sua classe.

BMW M6 GTLM e BMW M6 GT3 hanno dimostrato il loro potenziale promettente nella prima prova del Campionato IMSA WeatherTech SportsCar: Alla classica 24 Ore di Daytona (USA), la BMW M6 GTLM numero 25 ha tagliato il traguardo al quinto posto nella categoria GTLM. Bill Auberlen (US), Dirk Werner (DE), Augusto Farfus (BR) e Bruno Spengler (CA) si sono alternati al volante nel corso della loro gara da ben 721 giri.

Nella classe GTD, la BMW M6 GT3 numero 97 di Turner Motorsport, guidata da Michael Marsal (US), Markus Palttala (FI), Maxime Martin, (BE) e Jesse Krohn (FI), ha terminato la gara d’esordio della nuova BMW M6 GT3 di BMW Motorsport al sesto posto di categoria. La vettura gemella n ° 96 aveva ripreso parte alla gara, dopo alcuni problemi tecnici,  finendo 17 ° nella categoria GTD.

L’alba. Ore 07:13 al Daytona International Speedway. Solo una BMW M6 GTLM è reduce dalla 24 Ore di Daytona. Circa quattro ore prima, al giro 360, la BMW M6 GTLM numero 100, con Lucas Luhr (DE) al volante, ha subito un incidente alla prima curva a causa di un problema ai freni. Luhr è rimasto illeso, ma il danno ha costretto il team al ritiro dalla gara. Luhr aveva condiviso la guida con John Edwards (US), Graham Rahal (Stati Uniti) e Kuno Wittmer (CA).

Jens Marquardt (Direttore BMW Motorsport):

“Dopo tutti questi mesi di intenso lavoro di sviluppo, innumerevoli chilometri di test e tutta la passione portata da tutti alla BMW Motorsport e nel nostro team per sviluppare le nostre nuove auto da corsa GT, il nostro obiettivo era quello di finire la gara a Daytona e, se possibile, portando a casa dei buoni risultati. Nel complesso sono contento con il debutto di gara della BMW M6 GTLM e della BMW M6 GT3. Sapevamo che la 24 Ore di Daytona sarebbe stata una dura prova proprio all’inizio della stagione. E questo è esattamente ciò che abbiamo vissuto in questo fine settimana. A Daytona con un quinto posto nella classe GTLM ed un sesto nella categoria GTD è un buon risultato ed una bella ricompensa per tutta la squadra. L’inizio nella nostra stagione di anniversario in occasione del 100 ° compleanno di BMW, sicuramente è stato un avvio positivo. Con la BMW M6 GTLM numero 100 abbiamo dovuto sopportare un momento spaventoso. Fortunatamente Lucas Luhr è scampato a questo incidente senza un graffio. Per gli appassionati è stata una gara molto emozionante e divertente. Molte auto diverse hanno combattuto per strenuamente, e diversi produttori si son dati battaglia. Il Campionato IMSA WeatherTech SportsCar promette di essere un vero e proprio racconto eccitante nel 2016. Abbiamo visto che la base della nostra vettura sviluppata ex-novo è molto promettente. E sono fiducioso che riusciremo a segnare alcuni buoni risultati nel corso della stagione “.

Bobby Rahal (Team Principal, BMW Team RLL):

“Non si sa mai come si arriva veramente fino ad arrivare alla prima gara. La BMW M6 GTLM numero 100 stava facendo una bella gara, quindi è stato un peccato che abbiamo avuto un problema che non si vede molto spesso. Purtroppo siamo andati fuori gara. Credo che le prestazioni della BMW M6 GTLM era abbastanza buono ed i ragazzi stavano facendo un ottimo lavoro. Lo stesso vale per la vettura numero 25. Si tratta di una macchina nuova e penso che ha terminato la gara è stata una specie di vittoria a sé stante. E’ deludente, naturalmente, di non aver vinto, ma che è stato chiesto un sacco da questa vettura nel suo viaggio inaugurale. La Corvette è una vettura ben collaudata, la Porsche è la stessa cosa e penso che è quello che abbiamo visto oggi. Dato che la BMW M6 è una vettura del tutto nuova, con i nuovi sistemi di zecca, il fatto che la vettura 25 ha fatto tutte le 24 ore senza avere problemi la dice lunga “.

Bill Auberlen (Numero 25 BMW M6 GTLM, 5 ° posto):

“La BMW M6 GTLM numero 25 ha funzionato quasi perfettamente per 24 ore. Abbiamo perso un paio di chilometri all’ora sulla velocità in linea retta rispetto ai nostri concorrenti, ma che saranno affrontati. Dopo una giornata come oggi possiamo certamente tenere alta la testa. “

Dirk Werner (Numero 25 BMW M6 GTLM, 5 ° posto):

“In generale penso che tutti possono essere abbastanza soddisfatti con la nostra auto. Abbiamo avuto piccoli problemi qua e là, ma non necessariamente con la macchina. La gara è stata dura e, a volte abbiamo dovuto atterrare di nuovo in piedi dopo aver faticato un po’.  Per la prima gara per la BMW M6 GTLM credo che possiamo essere abbastanza soddisfatti perché abbiamo avuto grossi problemi. Credo che tutti i test hanno pagato e sono abbastanza felice. Ovviamente questa è una pista completamente diversa alle altre dieci quelli in cui correremo in questa serie; dato che la M6 è una nuova macchina dobbiamo andare ad ogni gara come se partissimo dal foglio di carta bianca, ottenere il nostro set up giusto e forse i piloti dovranno adattare un po’ per l’auto su binari diversi. Ma abbiamo un buon gruppo di persone e sono sicuro che ognuno sta facendo il proprio. “

Augusto Farfus (Numero 25 BMW M6 GTLM, 5 ° posto):

“Ero molto eccitato di arrivare a questa gara dato che avevo visto al Roar ciò che la nuovo M6 poteva fare. Sentivo che sarebbe stata una macchina da corsa fantastica per Daytona e si è rivelato per quella che è. Sono stato anche molto felice di essere il conducente che ha portato la vettura a tagliare il traguardo. Per finire una corsa di 24 ore in una macchina nuova senza grossi problemi tecnici è un grande risultato in sé. Va bene che possiamo avere problemi di velocità massima e questo ci ha limitato per i sorpassi ad altre vetture, ma so che la BMW starà lavorando su questo che è solo l’inizio del progetto. Ho avuto alcuni stint molto intensi e quello nelle prime ore del mattino era come una doppia qualifica quando stavo cercando di tallonare le Porsche e Corvette. “

Bruno Spengler (Numero 25 BMW M6 GTLM, 5 ° posto):

“Per le prime 24 ore la BMW M6 è andata veramente bene. Toccando ferro non abbiamo avuto grossi difetti tecnici finora, quindi vedremo. Purtroppo ci mancano un po’ di prestazioni rispetto agli altri. Ma si tratta di una giovane macchina e ci sono ancora cose da imparare. E’ un buon inizio per la macchina, ma come ho detto prima, gli avversari erano un po’ più veloci per tutta la gara, ed era difficile aspettarsi più di un terzo o quarto posto. Il fatto positivo è che non abbiamo avuto alcun grandi problemi tecnici e la macchina andava bene. Questo è positivo per il futuro e dobbiamo continuare a lavorare e cercare di rendere la vettura ancora più veloce “.

Maxime Martin (numero 97 BMW M6 GT3, 6 ° posto):

“Abbiamo avuto una buona gara. Non ci sono stati grossi problemi o anche piccoli errori. Purtroppo, non abbiamo avuto la velocità massima dei nostri concorrenti. La BMW M6 GT3 ha sicuramente potenzialità. Per finire 6° nella sua prima gara – una corsa di 24 ore – è eccellente. Con il tempo so che la BMW M6 GT3 sarà in grado di dimostrare tutto questo potenziale. “

Jesse Krohn (Numero 97 BMW M6 GT3, 6 ° posto):

“Correre a Daytona è sempre stato uno dei miei sogni. Si tratta di una delle gare più importanti del mondo e sono cresciuto guardando queste gare. Ho sempre voluto essere qui e ora ho avuto l’opportunità di parteciparvi. La BMW M6 GT3 è abbastanza buona. Ha un sacco di potenziale. E’ la prima uscita per l’auto in condizioni di gara, così è stato impressionante il modo in cui siamo stati in grado di correre. Sono contento di tutta la squadra Turner Motorsport ed il modo in cui hanno lavorato, come tutto è organizzato ed è un vero piacere lavorare con loro. “

Lucas Luhr (Numero 100 BMW M6 GTLM, DNF):

“C’è stato un qualche tipo di esplosione nella parte anteriore destra che ha fatto salire il cofano, quindi non ho potuto vedere dove stavo andando. Credo che sia stato un problema ai freni. Ho avuto due o tre colpi. E’ un peccato perché stavamo correndo bene e siamo stati proprio lì nei dintorni del podio. E’ anche un peccato per tutti i ragazzi che – con una nuova macchina dalle buone prestazioni, per la prima volta in gara – non abbiamo ottenuto la giusta ricompensa. “

Il Campionato IMSA WeatherTech SportsCar avrà la prossima tappa il 19 marzo 2016 con un’altra gara di durata: la 12 Ore di Sebring (USA).

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 4 febbraio 2016

    […] BMW M6 GTLM: 5° posto alla 24h di Daytona sembra essere il primo su leggi la […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *