BMW: nuovo impianto in Brasile da 30mila vetture annue


Dopo alcuni mesi di ripensamenti ed indecisioni, soprattutto legate alla decisione del Governo di Brasilia di imporre imposte addizionali agli investimenti stranieri, BMW ha confermato ufficialmente che realizzerà un impianto produttivo in Brasile.
L’annuncio è arrivato dal responsabile finanziario del Gruppo bavarese, Friedrich Eichiner con una mail inviata alla Reuters e ripresa da Automotive News.
Siamo in cammino verso la costruzione della fabbrica e ora sottoporremo il piano investimenti al Governo brasiliano”.

La scelta del Governo locale di introdurre nuove tasse lo scorso dicembre aveva seriamente messo a rischio il piano BMW che a marzo aveva minacciato di recedere dal progetto, salvo poi raggiungere evidentemente un compromesso tra le parti.
Assolutamente ufficiale invece – vista la presenza di Ian Robertson, membro del board di BMW con responsabilità per le vendite e il marketing, e di Dilma Rousseff, presidente del Brasile – la cerimonia di lunedì per l’avvio delle trattative con quel Governo per realizzare un nuovo stabilimento BMW a Joinville, nello Stato di Santa Catarina.
Una volta approvato il piano, la nuova fabbrica per cui BMW investirà 200 milioni di euro, produrrà 30 mila auto all’anno, con la creazione di 1.000 nuovi posti di lavoro.

Attualmente il network produttivo della Casa di Monaco nel mondo conta su 29 stabilimenti in 14 Paesi. In Brasile, nello specifico, BMW costruisce già le proprie moto a Manaus dal 2010.
Le vendite brasiliane della Casa sono in costante crescita (a cavalcare l’onda del successo del mercato emergente sudamericano), ma non sono comunque andate oltre le 15 mila unità nel 2011.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *