BMW Z4 Concept: anteprima mondiale

BMW Z4 Concept Peeble Beach 2017

BMW Z4 Concept è il ritorno di BMW alla classe Zukunft con un nuovo linguaggio di design. Ispirato alla BMW Vision Connected Drive Concept, ne rappresenta la chiara evoluzione

Le Roadster non sono morte. BMW Z4 Concept è l’esempio lampante di dove l’appassionato della guida “en plain air” possa rivolgersi. Radici nel passato, ma con uno sguardo sempre al futuro: Zukunft!

Più di un appassionato aveva mosso numerose critiche al marchio BMW per essersi troppo focalizzata su SUV e Crossover. In effetti questa tipologia di vetture realizza dei numeri estremamente elevati, che nessuno può tacere. Ma se di fronte all’utile non si accettano compromessi, allora neanche nei confronti degli appassionati bisogna farlo. La BMW Z4 Concept è la risposta a chi chiedeva che quelle radici storiche non venissero perse.

Fondamentalmente la vettura qui rappresentata è una Concept, ma molti dettagli sono quelli che ritroveremo sulla vettura di serie. Z4 e non Z5, come avevamo anticipato in passato, poichè BMW non ha ritenuto necessario creare un modello “upscale” rispetto al precedente. La linea esterna è chiaramente una evoluzione della BMW Vision Connected Drive Concept.

Sotto sotto è la BMW Z4

Tolta la vernice Energetic Orange, i cerchi da 20″ lucidati a specchio, la fibra di carbonio e alcuni dei dettagli del baule, l’esterno è quello definitivo della BMW Z4 di serie. Certo non avremo quello “shark nose” così pronunciato, ma dalle recenti foto spia, possiamo notare che l’estensione del doppio rene e delle luci anteriori è quella. All’interno la plancia in cuoio ed i dettagli in alluminio spazzolato sono da showcar, ma tutto il resto è praticamente di produzione. Questa è una vettura che molti appassionati stavano aspettando all’interno degli showroom BMW.

Ma è una Toyota?

No. Anzi potremmo dire che c’è più BMW nella futura Toyota Supra. Difatti il pianale è BMW, i motori sono autoctoni Bavaresi, idem la telematica di bordo. Cosa c’è di Toyota in questa BMW? I fondi condivisi e lo studio sugli impianti ausiliari (freni, sterzo, clima).
Quello che la differenzierà totalmente dalla Toyota è che questa BMW Z4 Concept, sarà realizzata in esclusiva Roadster, con un piccolo e comodo tetto in tela. La Toyota Supra, invece, sarà offerta in declinazione esclusivamente Coupe’.

La gamma motori

La BMW Z4 e la Toyota Supra non arriveranno sul mercato prima dell’inizio del 2018.  Entrambe le vetture saranno spinte dai propulsori 4 e 6 cilindri di BMW, accoppiati anche con la trazione integrale, oltre che alla nota posteriore. Toyota, sulla sua Supra, utilizzerà anche il 4 cilindri 2.0 litri accoppiato con un’unità elettrica, sfruttando il proprio Know-How. Per ora è esclusa – ufficiosamente – una BMW Z4M, mentre è già sicuro arriverà un modello BMW M Performance: la BMW Z4 M40i xDrive M Performance.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *