G Power 750d: il Quad Turbo Diesel di BMW tocca i 460 CV

G Power 750d - BMW 750d xDrive G11 G12

La BMW 750d xDrive viene rivisitata dal tuner tedesco G-Power che porta le potenzialità del nuovo 6 cilindri 3.0 litri, sovralimentato con quattro turbocompressori, a 460 CV ed 860 Nm di coppia!

G-Power non è estraneo a modifiche invasive sulle passate e presenti BMW, soprattutto del ramo BMW M Division. Questa G Power 750d è una dimostrazione di potenzialità nel campo Diesel, dove il tuner non aveva mai osato 

G Power 750d, basata sulla BMW 750d xDrive, è la summa tecnologica del tuner G-POWER che da decenni mette la propria conoscenza nel ramo tuning al servizio di BMW. La maggior parte dei modelli modificati da G-POWER erano focalizzati per raggiungere nuovi record in termini di potenza e velocità massima. Ma ancora una volta, con l’ultimo sviluppo per il motore diesel BMW B57 a sei cilindri B57S, G-POWER dimostra che la loro esperienza non è limitata ai motori a ciclo otto. Sicuramente degne di lode sono le BMW M4 G-Power e BMW M5 G-Power, ma qui abbiamo qualcosa che va oltre ogni logica. 

G-POWER utilizza l’ammiraglia BMW nella sua versione diesel più potente, ovvero la BMW 750d, per presentare il suo ultimo sviluppo. Grazie ai suoi quattro turbocompressori forniscono, al motore a sei cilindri da 3.0 litri, l’impulso necessario per produrre 400 CV di potenza ed una coppia di 760 Nm. 

Utilizzando la centralina D-Tronik 5, G-POWER è riuscito a migliorare quelle cifre arrivando a ben 460 CV e ancora più importante coppia di 860 Nm. Naturalmente, questo trattamento mostra il suo effetto anche sulle prestazioni. La G POWER 750d completa lo sprint dafermo a 100 km / h in soli 4,3 secondi! 

Abbastanza impressionante per una berlina di lusso e per di più diesel!

La nuova centralina D-Tronik 5 

L’affidabilità del motore e la longevità è una priorità di G-POWER, quindi tutte le funzioni standard di protezione diagnostica e salvaguardia motore rimangono intatte. Quando l’olio motore raggiunge la temperatura perfetta, il modulo D-Tronik 5 V1 si attiva e si disinserisce automaticamente quando viene raggiunto il limite prescritto dalla temperatura di raffreddamento. 

Poiché la maggior parte della guida quotidiana si svolge ad acceleratore parzializzato, la D-Tronik 5 V1 è programmata per rispondere al piede destro del conducente; ovvero entrare in azione solo quando si richiede piena potenza. Così, in normali condizioni di guida, come il traffico di stop-go ed i viaggi a gas costante, il modulo rimane inattivo, con l’auto che lavora sulla sua ECU di fabbrica. 

Tuttavia, quando è richiesta la massima prestazione, come quando si effettua un sorpasso o si richiede uno sprint momentaneo, il motore commuta dalla ECU di fabbrica alla D-Tronik 5, facendo erogare alla G Power 750d il suo pieno potenziale. 

Anche l’occhio vuole la sua parte

L’aspetto distinto della G POWER 750d è ulteriormente sottolineato dai cerchi in lega leggera forgiate G-POWER HURRICANE RR da ben 21 pollici con disegno a doppia razza. La progettazione di tali cerchi è partita dal CAD e sono state ottimizzate con logica FMEA. Forgiate in lega di alluminio aeronautico, sono così le più leggere della loro categoria ed abbassano le masse non sospese per una migliore accelerazione, direzionalità e frenata. Oltre alla finitura Jet Black, sono disponibili anche in Gun Metal Grey, Stardust Silver e Diamond-cut.

I prezzi?

Per il modulo esterno Plug&Play D-Tronik, occorrono circa 3000 Euro. A questi si aggiunge la modifica che elimina il limitatore di velocità a 250 km/h per appena 800 Euro. Mentre per i 4 cerchi da 21″ occorrono non meno di 6000 Euro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *