Genesis G70: BMW Serie 3 ed Alfa Romeo Giulia hanno una nuova rivale

Genesis G70 2018

Genesis G70: qualche Europeo potrà storcere il naso, ma questo marchio – creato dal nulla da Hyundai come proprio brand di lusso – ha tutte le carte in regola per smuovere le acque

Con un design ispirato a molte concorrenti Europee, la Genesis G70 si pone in diretta concorrenza con le BMW Serie 3, l’Alfa Romeo Giulia e la Mercedes-Benz Classe C

Presentata al Salone di Seoul 2017, la Genesis G70 è una berlina atletica caratterizzata da un suo linguaggio di design. Uno stile dinamico e con uno stile del frontale che ricorda molto la recente Alfa Romeo Giulia. Negli interni troviamo una grande influenza di quelli Teutonici, senza peccare in eleganza e facilità d’uso. Capiamo che è focalizzata al mercato Europeo grazie all’offerta motoristica. I futuri proprietari potranno scegliere tra due benzina, entrambi sovralimentati,  V6 da 3,3 litri ed un 4 cilindri da 2,0 litri. Sul fronte diesel abbiamo un nuovo 4 cilindri da 2,2 litri. 

“La Genesis G70 è l’ultima dimostrazione della nostra dedizione alla fornitura di veicoli innovativi e orientati al cliente. Continueremo a concentrare i nostri sforzi sulla ricerca e sviluppo e l’espansione del marchio Genesis. È un grande punto d’orgoglio avere Genesis a mostrare ciò che un vero marchio di lusso di origine coreana può presentare ai nostri esigenti clienti”. 

Ha affermato il vicepresidente di Hyundai Yang. 

La nuova Genesis G70 integra inoltre numerosi sistemi avanzati di assistenza guidata come l’Highway Driving Assist (HDA), ben 9 Airbag standard ed un elevato livello di connettività con la tecnologia di riconoscimento vocale basata su server, utilizzando le soluzioni della piattaforma di intelligenza artificiale fornita da Kakao Corp.

Il design esterno ad opera di Luk Donckerwolke

A qualcuno non dirà molto questo nome, ma le linee tese del design Belga, hanno fondamento in due grandi marchi di cui ha curato il nuovo linguaggio. Donckerwolke, difatti, è stato capo design per i brand Lamborghini (sua la Murciélago) e Seat (sua la Seat Ibiza e Leon).

“Con la nuova Genesis G70, affrontiamo il fascino e il desiderio con la passione, la dedizione ed il talento dei nostri progettisti. Abbiamo modulato tutti i parametri del DNA di Genesis per adattarsi ad una berlina sportiva. Questa sfida ha richiesto le nostre più alte competenze e know-how da riversare all’interno. La Genesis G70 è stata progettata per catturare tutti i sensi con i suoi volumi muscolari sensuali e tesi “. 

Luk Donckerwolke

Il lungo cofano ed il corto sbalzo anteriore e la linea del tetto elegante si combinano per formare un profilo dinamico e dinamico sottilmente evidenziato da vernici aero cromati scuri . 

La gamma motori

Il primo benzina che troviamo è il V6 TwinTurbo da 3.3 litri che equipaggia la “G70 Sport”. Il propulsore, della famiglia Lambda II, eroga 370 CV ed una coppia massima di 510 Nm. Questo consente alla Genesis G70 Sport una accelerazione da 0 a 100 km in 4,7 secondi e una velocità massima di 270 km / h. Lo sterzo a demoltiplicazione variabile e le sospensioni controllate elettronicamente sono standard per fornire una risposta agile ed un’esperienza di guida ottimale.

Il secondo modello a benzina è un 4 cilindri 2.0 GDI Theta II sovralimentato con turbocompressore TwinScroll. La potenza massima è di 252 CV mentre la coppia massima è di 360 Nm. Con il Pack Sport, la potenza sale a 255 CV.

Il propulsore Diesel è invece un nuovo 4 cilindri da 2.2 litri con turbocompressore a geometria variabile, in grado di erogare 202 CV ed una coppia massima di 441 Nm. 

Una cura dinamica a 360 °

Le funzioni dinamiche includono:

  • Launch Control 
  • Servosterzo elettrico a demoltiplicazione variabile (R-MDPS) e sospensione posteriore multi-link
  • Dynamic Torque Vectoring – Migliora il controllo in curva del veicolo 
  • Differenziale a scorrimento limitato meccanico (M-LSD) – Consente una guida sicura in condizioni stradali a bassa aderenza, come pioggia, neve e ghiaccio

La seduta è realizzata per abbassare il centro di gravità della vettura e per ottimizzare le prestazioni. Per aumentare l’esperienza di guida, il sistema Active Sound Design (ASD) crea un suono interno che riflette le impostazioni di potenza del motore e delle modalità di guida. Il tre parametri Noise, Vibration, Harshness, noto anche con la sigla NVH, sono stati ridotti al minimo nella Genesis G70 attraverso miglioramenti in più aree, tra cui la struttura del corpo del veicolo. 

Uno sviluppo continuo

L’ impianto di scarico così come assorbimento e isolamento acustico, il collegamento tra sospensione e telaio, sono state ottimizzate per ridurre al minimo questi parametri. Inoltre, massima attenzione è stata dedicata al rumore aerodinamico generato dagli specchietti laterali e dalle guarnizioni di tenuta delle portiere. 

Uno sviluppo continuo tra gli ambienti e le strade più impegnative del mondo, tra cui la Death Valley (USA), la Svezia settentrionale, il circuito del Nürburgring (Germania) e le Alpi (Austria) per mettere a punto stabilità, guidabilità, affidabilità e prestazioni.

Il marchio Genesis

La berlina compatta Genesis G70 completa la linea berlina del marchio Genesis, insieme all’ammiraglia G90 ed alla mid-luxury G80. L’arrivo della G70 rafforza ulteriormente la presenza del marchio Genesis nel mercato mondiale di lusso.

Nel novembre del 2015, Genesis ha deciso di competere con i principali produttori di automobili di lusso al mondo come marchio coreano. Per differenziarsi nel segmento di lusso, Genesis si sforza di apportare un impatto positivo negli stili di vita dei suoi clienti esigenti attraverso un approccio progressivo e innovativo all’eccellenza di prestazioni e design. Dal momento iniziale del marchio Genesis, ha venduto più di 150.000 unità, con forti prestazioni sia in Corea che negli Stati Uniti. 

Genesis ha anche ricevuto molti riconoscimenti, tra cui il più recente, il gradino più alto tra i fabbricanti di automobili premium nello studio di Qualità fornito da JD Power Initial Quality Study (IQS) 2017 US superando tutti e 13 marchi nel segmento premium.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *