IONITY: una Joint Venture Europea per la rete di ricarica elettrica

Ionity - BMW Group JV

IONITY è un progetto Pan-Europeo che racchiude sotto al suo ombrello il BMW Group, Daimler, FoMoCo ed il gruppo Volkswagen per lo sviluppo di una rete di ricarica elettrica diffusa

400 stazioni di ricarica rapida entro il 2020. Questo è l’obiettivo di IONITY, un progetto congiunto tra grandi costruttori Europei per elettrificare l’intero “Vecchio Continente”

Con sede a Monaco di Baviera, la joint venture è guidata dall’amministratore delegato Michael Hajesch e dal Chief Operating Officer Marcus Groll, con una squadra crescente, che raggiungerà i 50 membri entro l’inizio del 2018.

“La prima rete paneuropea HPC svolge un ruolo essenziale nella creazione di un mercato per veicoli elettrici. IONITY offrirà il nostro obiettivo comune di fornire ai clienti una veloce carica e una capacità di pagamento digitale, per facilitare viaggi a lunga distanza “

Hajesch.

Creazione di 20 stazioni di ricarica a partire dal 2017

Quest’anno saranno aperte al pubblico ben 20 stazioni di ricarica rapida, situate su strade principali in Germania, Norvegia ed Austria, a intervalli di 120 km, attraverso la partnership con “Tank & Rast“, “Circle K” e “OMV“. 

Nell’anno 2018, la rete si espanderà a più di 100 stazioni, ognuna che consentirà una ricarica simultanea di più vettura e di qualsiasi produttore automobilistico siano. Un progetto – IONITY – che tenderà ad uniformare gli standard di ricarica e la mobilità sostenibile.

Ogni stazione avrà una potenza di 350 kW

Con una capacità fino a 350 kW per punto di ricarica, la rete utilizzerà il sistema di caricamento combinato standard di ricarica per ridurre significativamente i tempi di ricarica rispetto ai sistemi esistenti. L’approccio brand-agnostico e la distribuzione in Europa, dovrebbero contribuire a rendere più attraenti i veicoli elettrificati.

La scelta delle posizioni migliori tiene conto della potenziale integrazione con le tecnologie di ricarica esistenti e IONITY sta negoziando con iniziative esistenti in materia di infrastrutture, incluse quelle sostenute dalle aziende partecipanti e dalle istituzioni politiche. L’investimento sottolinea l’impegno che i produttori partecipanti stanno facendo in veicoli elettrici e si basa sulla cooperazione internazionale in tutto il settore.

I partner fondatori, BMW Group, Daimler AG, Ford Motor Company e Volkswagen Group, hanno quote uguali nella joint venture, mentre altri produttori di automobili sono invitati ad aiutare a espandere la rete.

Cartella stampa completa 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *