BMW Serie 1: ecco gli interni della Serie 1 a trazione anteriore

BMW Serie 1 F40 Spy - BMW 125xe plug in hybrid

BMW Serie 1 F40: dopo le ultime foto spia degli esterni, ecco gli interni della BMW 125e xDrive, modello ibrido della futura compatta a trazione anteriore

La futura BMW Serie 1 oltre a perdere i motori a 6 cilindri e la trazione posteriore, guadagna la motorizzazione ibrida che già equipaggia la BMW 225xe Active Tourer. Sappiamo già, dalle recenti foto spia, che le proporzioni saranno da tipica trazione anteriore. Quello che non conoscevamo erano gli interni. La prossima generazione della BMW Serie 1 F40 arriverà alla fine del 2018 con un messaggio chiaro: trazione anteriore. Si abbandonerà il grande e costoso pianale CLAR, che andrà a dare i natali alla prossima BMW Serie 3, e scalerà verso il modulare UKL1, ossia lo stesso utilizzato da MINI, BMW Serie 2 Active Tourer e BMW X1. Perchè tutto questo? Per ridurre i costi di modifica e progettazione del pianale utilizzato dalla BMW Serie 3, ma debitamente accorciato.

Se si ingrandiscono le foto della consolle centrale del prototipo, si noterà un piccolo pulsante – sfocato –  che si interpone tra la modalità ECO Pro e l’auto hold control. Tutto fa presumere alla modalità di guida eDrive che abbiamo visto sui modelli ibridi della casa bavarese. 
Data la medesima piattaforma, ci aspettiamo che la nuova compatta di Monaco abbia una configurazione ibrida plug-in simile a quella offerta dalla BMW 225xe Active Tourer.

Dalla Serie 2 Active Tourer alla BMW Serie 1

Nella BMW Serie 2 Active Tourer, la configurazione ibrida mescola un motore a tre cilindri da 1,5 litri turbo da 136 CV che alimenta l’asse anteriore (accoppiato ad una trasmissione automatica a 6 rapporti), con un motore elettrico installato al posteriore da 88 CV. La potenza combinata del sistema ibrido plug-in, che dispone anche di una batteria da 7,6 kWh, arriva a 224 CV e una coppia di picco fino a 385 Nm.

Passando oltre la parte eco-friendly della storia, i nuovi interni della BMW Serie 1 F40, mostrano il nuovo pomello della trasmissione automatica, mentre sulla consolle centrale sembra si sia spostato il pulsante di avvio del motore.

L’elenco delle novità comprende anche un nuovo cruscotto digitale, nonché un più ampio schermo per l’infotainment. Inoltre, le bocchette dell’impianto di climatizzazione della plancia sembrano essere collocate più in basso. Altra chicca: il freno a mano elettrico. 

Nel complesso, il cambiamento di generazione sembra portare un bonus in termini di qualità interna percepita. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *