MINI: nuove foto spia del facelift

MINI Hatchback LCI 2018

MINI M.Y. 2018, arrivano nuove foto spia dell’ “English Bulldog” con i rinnovati interni e diversa lavorazione dei fari all’anteriore e posteriore.

La piccola Inglese nel suo M.Y. 2018 porterà al debutto un rinnovo degli interni, esterni e meccanico. Novità assoluta: il cambio 7 marce doppia frizione. 

Dalle nuove foto spia, abbiamo modo di apprezzare meglio i piccoli aggiornamenti che debutteranno nel M.Y. 2018 della rinnovata gamma MINI Hatchback.

Coinvolgerà i modelli a 3 e 5 porte, che subiranno dei piccoli ritocchi al paraurti anteriore – dove sparirà la linea di congiunzione tra i fendinebbia – ed al paraurti posteriore. Debutteranno nuovi fari che all’anteriore avrà un anello LED unico come la recente MINI Countryman, mentre la posteriore avremo un’ottica lavorata con il motivo della “Union Jack”. A questo si aggiungerà un nuovo sistema di navigazione, motori rivisti ed una trasmissione inedita a 7 rapporti con azionamento a doppia frizione

Gli interni, piccoli ma sapienti ritocchi

Ascoltare le critiche e farne tesoro, è sempre positivo. Ecco perché sparisce l’indicatore del carburante in formato LED per trasformarsi in uno più leggibile e convenzionale a “lancetta”.

A questo si aggiunge il nuovo sistema i-Drive con un’aumento dei contenuti multimediali disponibili ed uno schermo dalla risoluzione maggiore.

Trasmissione DCT a 7 rapporti

Passare da una trasmissione a convertitore di coppia ad un sistema di trasmissione a doppia frizione DCT (Dual Clutch Transmission, NdR) è un interessante cambiamento di direzione per BMW. Un cambio epocale per una azienda che ha delegato l’uso di tali trasmissioni solo su alcuni modelli BMW M e che ora li sta anche sostituendo integralmente con trasmissione automatiche.

Una trasmissione DCT è costosa da produrre, più di un automatico a convertitore di coppia. L’unico modo per ridurne i costi è produrlo in larga scala. Quindi ecco che questo nuovo DCT andrà a motorizzare buona parte della gamma realizzata sul nuovo pianale FAAR -WE (Frontantriebsarchittektur Weiiterentwicklug), ovvero l’evoluzione dell’UKL. 

Questa modifica avrà anche il vantaggio di differenziare ulteriormente le offerte MINI dagli altri modelli che utilizzeranno l’automatico a convertitore di coppia ad 8 velocità realizzato da Aisin.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *