BMW B58: quali le differenze con N55?

BMW B58

BMW B58: è la massima espressione tecnologica di BMW. 6 cilindri in linea, modulare, sovralimentazione con singolo turbocompressore o doppio. Cosa c’è di nuovo rispetto al “vecchio” N55?

BMW B58, per il M.Y. 2016, la plurivenduta BMW Serie 3 ha ricevuto ciò che BMW ama chiamare un LCI (Life Cycle Impulse), perché definendolo un aggiornamento sarebbe troppo blasé. In ogni caso, questo aggiornamento ha dato alla BMW Serie 3 nuovi fari, gruppi ottici posteriori, ed alcuni nuove componentistiche interni, sedili sportivi di serie, alcune nuovi cerchi ed anche un nuovo motore. Quest’ultimo è disponibile nella BMW 340i e sostituisce il vecchio N55 trovata nella BMW 335i.

Introduciamo il nuovo BMW B58

Parte della nuova architettura del motore modulare, in cui tutti i motori avranno una cilindrata unitaria da 500cc e sarà componibile con 3, 4 e 6 cilindri; il BMW B58 è il top di gamma della sua nuova famiglia di motori. Molto simile al BMW N55, il BMW B58 è sempre un propulsore da 3,0 litri (anche se è tecnicamente un po’ più grande, 2.998 cc rispetto a 2.979 cc) ed utilizza un turbocompressore Twin-Scroll, ma anche rispetto al “piccolo” 4 cilindri B48, presenta un aumento del 6 per cento della dimensione della girante della turbina ed  il 10 per cento di aumento del diametro della girante del compressore. Il propulsore BMW B58 conterrà anche la maggior parte delle tecnologie derivati dal motore N55, come i sistemi a doppio Vanos e Valvetronic di BMW e l’iniezione diretta HPI.

BMW ha anche sottolineato la gestione della temperatura nel BMW B58, maggiormente che nell’N55.
Il nuovo motore BMW B58 utilizza un intercooler acqua-aria integrata nel plenum di aspirazione, riducendo così il volume della carica dell’aria tra il compressore e la bocca di aspirazione. Ciò aumenta le prestazioni, mantenendo le temperature più basse anche all’interno della presa. BMW ha anche incorporato un sistema di incapsulamento montato sul motore, che consente allo stesso di mantenere gran parte del suo calore per fino a 36 ore, il che contribuisce a ridurre le emissioni e l’usura durante l’avviamento, soprattutto in climi freddi.

Sovralimentazione

Singolo turbocompressore con tecnologia TwinScroll per asservire la batteria dei 6 cilindri del nuovo BMW B58. In questo modo si sfruttano al meglio le onde di pressione in uscita dalle camere di espansione, aumentando la possibilità di sfruttare al meglio il salto entalpico ed estraendo così più energia dai fumi. In parole povere: il propulsore respira meglio, si abbassano i consumi e si aumenta la potenza erogata. Il sistema di raffreddamento-lubrificazione è ora azionato da una pompa meccanica (prima era elettrica) che garantisce una portata stazionaria maggiore.

Preparazione Carburante

Nell’ambito del carburante, sul sistema di aspirazione ed iniezione abbiamo una discreta rivoluzione sul nuovo BMW B58. Il nuovo collettore di aspirazione è ora un corpo unico con l’Airbox. In questo modo si riducono le perdite di pressione all’interno del “plenum” migliorando il coefficiente di riempimento dello stesso. Il motore respira meglio, consuma meno ed inquina meno.
Il nuovo copri testata o coperchio delle punterie ha ora un design più compatto, che prevede il riposizionamento del sistema VALVETRONIC sul lato anteriore che è stato reso più compatto ed efficiente.  La testata è stata completamente ri-progettata assicurando un diverso disegno dei tuffanti di aspirazione che migliorano la pulizia del flusso e quindi meno accumulo di carbonio sugli steli delle valvole. Sistema di iniezione ora costituito dagli agganci a spina degli iniettori direttamente nelle guide di carburante in metallo. Non più collegate tramite rimandi in materiale plastico. Ogni rail asserve 3 iniettori per volta

Distribuzione

Sul nuovo BMW B58 la cinghia servizi è più compatta, dal disegno rastremato. Mentre la catena di distribuzione è stata spostata sul lato volanico, così come il sistema VANOS. Doppio per l’esattezza. Il tutto per garantire un cofano motore più basso e quindi venire incontro alle norme pedone. Speriamo non ci siano anche qui problemi di catena come per il precedente N47.

Lubrificazione

Ridisegnata la coppa dell’olio, sopratutto in virtù della guida sportiva, nuova pompa dell’olio con portata variabile. Inoltre, come per la distribuzione, la pompa dell’olio è sul lato volanico. Piccoli affinamenti per il BMW B58.

Isolamento e raffreddamento

Grossa attenzione all’acustica, con pannelli fono assorbenti sul coperchio motore e sul retro per isolare il rumore di trascinamento della catena di distribuzione che ora è sul lato volanico.

La pompa dell’acqua torna nuovamente ad azionamento meccanico anzichè elettrico su BMW B58, anzichè come era per BMW N55.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 28 dicembre 2015

    […] BMW B58: quali le differenze con N55? sembra essere il primo su <a target="_blank" rel="nofollow" […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *