BMW ConnectedDrive: è il sistema più completo al Mondo?

BMW Serie 5 G30 - BMW Connected OnBoard - BMW ConnectedDrive

BMW ConnectedDrive: da alcuni è ritenuto il sistema più completo al Mondo, eppure controverso è stato il debutto del sistema iDrive sulla BMW Serie 7 E65, che è stato odiato indistintamente

Da un sistema lento, impacciato e poco intuitivo ad un sistema di servizi stand-alone e multimediali di primo livello. Oltre a questo anche i servizi del sistema BMW ConnectedDrive sono di primo livello

Quando il sistema BMW iDrive ha debuttato per la prima sulla BMW Serie 7 E65, è stato quasi universalmente odiato. Anche per buona ragione. Era lento, impacciato, eccessivamente complicato e selvaggiamente poco intuitivo. Tuttavia, come sono trascorsi gli anni, i produttori di automobili hanno copiato l’idea dell’interfaccia iDrive. 

Quindi, dal suo debutto stroncante, una volta evoluto, è stato universalmente adottato dagli altri produttori. Adesso, ogni produttore premium ha un proprio sistema di infotainment in grado di competere con l’iDrive di BMW. Anche se, dobbiamo ammettere, che il sistema BMW ConnectedDrive con iDrive di BMW, sia di tutt’altro passo.

I sistemi di infotainment hanno iniziato quasi universalmente con controller analogici. Sia che si tratti di un quadrante rotante (BMW, Mercedes-Benz, Audi) o un controller simile ad un trackpad (Lexus), c’è sempre stata una sorta di controllo fisico sul sistema. 

Un cuore nippo-italico

Ora, però, sembra che i produttori di automobili stiano muovendosi verso i touchscreen. Jaguar, Land Rover, Cadillac, Volvo ed ora BMW e Audi sono tutti affiancati dall’interfaccia touch. Tuttavia, nessuno realizza – attualmente – il miglior sistema combinato che tenga il passo di quello di BMW. C’è una ragione per questo.

Va dato onore che la base hardware del sistema è realizzata da Harman-Kardon (gruppo Samsung) mentre tutto lo sviluppo firmware è affidato a Magneti Marelli (gruppo FCA).

Un sistema che offre molta libertà di scelta

La nuova versione iDrive di BMW ha diversi metodi di interattività. Mantiene il classico controller rotante iDrive, aggiungendo il touch, controllo vocale e addirittura capacità di controllo gestuale. Questo consente agli utenti di scegliere come interagire con il sistema e questo è il modo migliore per districarsi.

I touchscreen sono grandi al giorno d’oggi, con una risposta rapida ed una grafica intuitiva e nitida. Ma non importa quanto sia buono il touchscreen, è comunque necessario spostare gli occhi dalla strada. Quando si guida non è una scelta saggia. Quindi l’utilizzo diviene più pericoloso di qualsiasi altra cosa. Con un controller fisico, gli utenti possono utilizzare la memoria muscolare per utilizzare il controller senza che si distolga lo sguardo dalla strada. Ciò li rende molto più intuitivi, molto meno frustranti e semplicemente più sicuri.

L’innovativo Gesture Control

Ci sono comandi gestuali intuitivi per i touchscreen in auto. Ad esempio, pizzicare e zoomare una mappa di navigazione per aiutarti a trovare una strada, puoi fare solo in modo intuitivo con un touchscreen. L’iDrive di BMW consente agli utenti di farlo, ma controlla il resto del sistema con il controller rotante. 

Apple CarPlay è anche molto più facile da usare con un touchscreen. BMW consente di controllare Apple CarPlay con un tocco o con una rotazione. Quindi non importa quale modalità sia più comoda, l’iDrive di BMW permette entrambe.

Sarà un futuro completamente Touch? BMW non la pensa così

Abbiamo appena visto la nuovissima Audi A8, che debutterà sul mercato l’anno prossimo. Anziché avere il controller tradizionale del sistema MMI di Audi (un quadrante rotondo molto simile a quello della BMW), la nuova A8 utilizza due touchscreen diversi. Da quello che sentiamo, funziona molto bene, ma è ancora fastidioso da utilizzare su strada. E questa è l’ultima e più grande unità touchscreen sul mercato.

Il fatto che BMW consenta agli utenti di controllare il sistema in modi diversi, permettendo loro di personalizzare il loro utilizzo per cose diverse, rende il suo più recente iDrive semplicemente il miglior sistema sul mercato. I touchscreen sono difficili da implementare nel mondo automobilistico e hanno il loro posto, ma BMW è quella che offre la maggior personalizzazione e libertà di scelta rispetto a qualsiasi altro competitor.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *