BMW i: confermati i nuovi modelli

BMWi iNEXT

BMW i conferma i nuovi modelli e la strategia iNEXT è notizia recente di un facelift per la BMW i3, della BMW i8 Roadster e di un modello tutto nuovo

BMW i conferma i nuovi modelli e la strategia iNEXT, è notizia recente di un facelift per la BMW i3, della BMW i8 Roadster e di un modello tutto nuovo, che porterà un’insieme di tecnologie conosciute semplicemente con il termine di “iNEXT” negli anni a venire. Come avevamo previsto lo scorso anno, la nuova BMW i3 avrà il suo facelift (LCI per BMW) del modello attuale, con il 50% in più di autonomia. Ci aspettiamo anche una versione più orientata alle prestazioni ed alla sportività con un nuovo gruppo di sospensioni rivedute che provvederà ad irrigidire la vettura per una maggiore stabilità alle alte velocità. Questa BMW i3 facelift arriverà entro la fine dell’anno.

Per quanto concerne la BMW i8, la sua variante Roadster sarà molto vicina al concetto doorless visto al CES all’inizio di quest’anno. La BMW i8 Roadster sarà costruita su un interasse più corto e sarà una vera due posti.
BMW sta progettando di rilasciare la BMW i8 Roadster in tempo per LCI della BMW i8 nel 2018.

La grande novità qui è la tecnologia BMW “iNext”. Sotto la bandiera della BMW iNEXT, il BMW Group sta progettando di portare nuove forme di guida autonoma e connettività digitale insieme ad una nuova generazione di mobilità elettrica, lightweight design ed un design degli interni di stampo pionieristico, che fisserà nuovi standard di mobilità del cliente.

iNEXT è una vettura, ma è anche un insieme di tecnologie che alimenteranno BMW, MINI e Rolls Royce per gli anni a venire.

Harald Kruger dichiara:

“BMW iNEXT annuncia la nuova era della mobilità. Questo è il simbolo della nostra leadership tecnologica e dimostrerà dove ci porterà il futuro della mobilità in produzione di serie.”

Sottolinea anche il ruolo di BMW i come un motore di innovazione ed apripista tecnologico per l’azienda. Il marchio sviluppa tecnologie e servizi di tendenza, in seguito provvederà a trasferirli alla gamma di modelli BMW.

Who’s NEXT?

Che tipo di prodotto sarà iNEXT ? Molti credono sarà il tanto atteso crossover BMW i5/BMW i6. Poco si sa su questa macchina, ma ci si aspetterebbe di vedere qualcosa non prima del 2019.
BMW propone “iNext” come un veicolo che “annuncia la nuova era della mobilità”.

Il fatto che il BMW Group abbia già fatto tanti progressi nella mobilità elettrica è in gran parte dovuto al progetto BMWi, attraverso il quale il BMW Group si è affermato come un vero pioniere della mobilità sostenibile.  Il progetto BMWi ha permesso alla società di costruire le competenze necessarie per la mobilità elettrica nella fase iniziale, mentre allo stesso tempo ha garantito che tutto ciò potrebbe essere realizzato su scala industriale. Con il progetto BMWi 2.0, il BMW Group sta seguendo un percorso altrettanto ambizioso rispetto alla guida autonoma e completamente in rete.
Integrando le potenziali opportunità offerte dalla digitalizzazione, il BMW Group prevede di consolidare la sua posizione di leader tecnologico in questo settore.

Un chiaro focus sarà posto sulle mappe digitali ad alta definizione, la tecnologia dei sensori, la tecnologia cloud e l’intelligenza artificiale, le aree decisive per il successo in questo segmento. Con l’investimento nell’azienda HERE Maps, il BMW Group si è già assicurato la disponibilità di mappe ad alta definizione.

Klaus Fröhlich, membro del Consiglio di Amministrazione responsabile per lo sviluppo, ha dichirato:

“Il nostro obiettivo è chiaro: la posizione del BMW Group come leader del mercato tecnologico. Con il progetto BMWi 2.0 avremo la possibilità di arrivare nel campo della guida autonoma. Noi trasformeremo progetti di ricerca in nuovi tipi di processi industriali, portando la tecnologia futura sulla strada “.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *