BMW M5 xDrive: la nuova M5 diventa integrale

BMW M5 xDrive F90 Official Spy

BMW M5 xDrive: la nuova BMW M5, codice interno F90, si rivoluziona ed utilizza una nuova trazione integrale intelligente xDrive

La nuova BMW M5 xDrive, codice interno F90, si rivoluziona ed utilizza una nuova trazione integrale intelligente M xDrive in grado di esser perfettamente modulabile. Non abbiamo ancora informazioni dettagliate sul fornitore, ma presumiamo possa venir fornito da Magna International. In queste foto “spia” ufficiali, BMW M Division ci fornire un’anteprima della nuova BMW M5 di sesta generazione; una storia di successo che inizia con il primo modello marcato Motorsport nel 1984 con la BMW M5 E28. Sapevamo già da tempo che la nuova BMW M5 F90 avrebbe utilizzato due novità assolute: la trazione integrale e la trasmissione automatica con convertitore di coppia. Ora ne abbiamo conferma ufficiale da parte di BMW M Division.

La nuova trasmissione integrale BMW M xDrive

Come coniugare la necessità di avere una vettura poliedrica e funzionale, come una vettura BMW M, con la guida di ogni giorno? Il gentleman driver avrebbe desiderio di scatenare tutta l’esuberanza fornita dalla sua M5, ma al contempo recarsi nelle località sciistiche montane con l’intera famiglia. BMW trova la soluzione con la nuova trazione integrale BMW M xDrive. 

“Il componente fondamentale della nuova trasmissione integrale BMW M xDrive è un’unità centrale intelligente con software specifico M che è in grado di interpolare e quindi confrontare i dati che arrivano dalla dinamica longitudinale e laterale. Il nuovo schema di trazione fa il suo debutto sulla nuova BMW M5 e combina l’agilità e la precisione di una trazione posteriore con l’equilibrio e la sicurezza su fondi a bassa aderenza del sistema all-wheel-drive.”

Frank van Meel, Presidente del Consiglio di Amministrazione di BMW M GmbH. 

La “gioia” del nuovo sistema BMW M xDrive è l’esser completamente modulare. Difatti quando non vi è necessità, la trazione anteriore è completamente disaccoppiata, ovvero quando le ruote posteriori non sono in grado di trasmettere coppia sull’asfalto o è richiesta una forza di trazione supplementare. Il guidatore può scegliere tra cinque diverse configurazioni basate su combinazioni delle modalità fornite dal sistema DSC (DSC, MDM, DSC off) e modalità M xDrive (4WD, 4WD Sport, 2WD).

Una trazione integrale “on demand”

Le molteplici configurazioni consentono di modificare di molto le caratteristiche di azione del sistema per essere adattate alle esigenze del pilota o in funzione delle condizioni atmosferiche.  I puristi possono optare per trazione posteriore classica disattivando completamente il sistema a quattro ruote motrici. Con l’avvento della nuova trazione integrale BMW M xDrive, gli ingegneri sono riusciti a fondere le qualità classiche della trazione posteriore con i benefici della sport-focused BMW xDrive. Tutto questo ha ovviamente comportato un’aumento della massa complessiva del veicolo, ma con il nuovo telaio messo a disposizione da BMW AG, il tutto dovrebbe esser bilanciato a monte. Un titolo di esempio? La BMW M550i xDrive M Performance riesce ad eguagliare le prestazioni della “vecchia” BMW M5 F10. Non credo ci sia da aggiungere altro. 

Il nuovo cambio automatico Steptronic ad 8 rapporti

Era ormai nell’aria ed ecco il debutto ufficiale del sempreverde ZF ad 8 rapporti su un modello BMW M Division che non sia un SUV. Grazie ai suoi tempi di cambiata ed alla spaziatura ottimale incredibilmente ravvicinata dei rapporti, la trasmissione si combina con il nuovo sistema di trazione integrale BMW M xDrive e con una nuova revisione tecnica del V8 TwinPower Turbo da 4.4 litri. Appena avremo dettagli del nuovo S63B44TU2 che equipaggia la BMW M5 xDrive, ne parleremo in dettaglio. Infatti di sicuro abbiamo avuto gli stessi aggiornamenti ricevuti sul nuovo N63 della M550i: nuovi turbocompressori TwinScroll, nuovo sistema di iniezione, nuovo e migliorato sistema di raffreddamento dell’olio lubrificante e del liquido refrigerante; inoltre, cosa da non dimenticare, ottimizzazione dei condotti di aspirazione e scarico con il sistema Cross-Bank, non presente su M550i. La potenza? 600 CV

Inoltre, la trasmissione offre le immancabili personalizzazioni per invogliare alla guida “sportiva” o una attenta ai consumi. Il conducente ha la solita scelta di tre programmi di cambiata, nonché la possibilità di cambiare marcia manualmente utilizzando i paddles sul volante ed eseguire anche doppiette in scalata. 

Una dinamica di guida completamente personalizzabile: 4WD, 2WD e 4WD Sport

Ogni volta che si avvia il motore, le impostazioni predefinite della BMW M5 xDrive si attivano in modalità 4WD con DSC on. Anche in questa configurazione di base, che permette inizialmente una certa quantità di slittamento alle ruote posteriori per produrre l’agilità per cui modelli M sono rinomati, il sistema di trazione BMW M xDrive offre vantaggi tangibili in situazioni quali l’accelerazione in uscita di curva. La BMW M5 xDrive F90 completa lo 0 a 100 km / h o lo sprint da fermo a 200 km/h in un tempo che lascerà stupefatti molti degli appassionati di guida sportiva in tutto il mondo.

I guidatori che vorranno assaporare tutte le potenzialità della nuova BMW M5 xDrive, potranno settare la vettura in M Dynamic Mode (MDM) con modalità 4WD Sport del sistema M xDrive. Di conseguenza la nuova BMW M5 diventa molto più agile rispetto alla configurazione standard ed inoltre la maggior frazione di coppia viene inviata alle ruote posteriori. Allo stesso tempo, MDM ha una soglia di intervento del sistema antispin più elevata, permettendo un drift controllato e saggiare appieno la dinamica della nuova BMW M5 xDrive. L’insorgenza di sovrasterzo è telegrafato in tempo utile, l’incremento lineare dell’angolo di deriva rende di conseguenza più facilmente controllabile la vettura.

E se volessimo maggior coinvolgimento?

Con DSC disattivato, v’è una scelta di tre modalità (4WD, 4WD sport e 2WD). In modalità 4WD, la trazione BMW M xDrive ha un assetto neutro che si presta ad una controllabilità elevata ed una trazione ottimale. Di conseguenza è di particolare beneficio su strade che si trovano in condizione di mediocre o scarsa aderenza. 

Con la modalità 4WD Sport la trasmissione M xDrive si sposta si valori di maggiore agilità e sportività. Mentre in modalità 2WD attivata, la nuova BMW M5 xDrive offre al driver avido di “driving experience” la guida di una berlina ad alte prestazioni con sola trazione posteriore, fornendo una forma pura di piacere di guida che cattura nel suo modo unico. In parole povere un mostro da quasi 2 tonnellate, con 600 CV, cambiate fulmine ed un’agilità da primato nella sua categoria. Questa è la nuova BMW M5 xDrive.

Cartella stampa completa

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *