BMW S 1000RR: aggiornamenti per la sportbike di Monaco

 

BMW S 1000 RR M.Y. 2012

Sono passati quasi 3 anni da quando BMW ha sconvolto il mondo delle due ruote presentando la sportbike S1000 RR, entrando in un mondo mai calpestato fino ad ora. BMW Motorrad era sinonimo o di cruiser, granturismo o al limite di motociclette agili per enduro ed semi-offroad. Qui la lancetta è stata spostata molto oltre, in una area dove chi detta legge sono gli italiani ed i giapponesi.
Sfida vinta? Una buona fetta di estimatori delle due ruote l’ha reputata un buon prodotto e per esser il primo di una serie, i risultati sono anche lusighieri.

Ma non è il caso di dormire sugli allori, così BMW ha scelto di non reinventare e/o stravolgere la sua S1000 RR per il M.Y.  2012, ma andare ad affinare quelle piccole cose che tendono alla perfezione. Non è stata toccata  la potenza del motore di 142 kW (193 CV), il peso di 204 chilogrammi, incluso il 90 percento di carburante (206,5 chilogrammi con Race ABS). Se il propulsore non ha subito modifiche sostanziali, invece, è stata modificata la curva di erogazione dello stesso, avendo anche una diversa mappatura del gas in associazione al sistema di guida assistita (Pioggia, Sport, Race e Slick) ed il modus operandi del DTC.
Il comando del gas è stato ottimizzato, così da offrire adesso una risposta più puntuale, un angolo di rotazione della manopola ridotto e un minore sforzo della mano.
Gli aggiornamenti sostanziosi, invece, sono stati riservati alla ciclistica ed agli elementi di sospensione. La geometria dell’anteriore e del posteriore è stata completamente aggiornata.

Le modifiche apportate alla ciclistica della nuova RR contribuiscono in modo essenziale ad aumentare la dinamica di guida. Per esempio, la forcella anteriore, realizzata in materiale forgiato e semilavorato, di tipologia upside-down e la sospensione posteriore sono dotati di una nuova architettura interna che offre maggiore possibilità di regolazione delle forze di smorzamento, da comfort a performance.Inoltre sono stati ridefiniti e perfezionati la posizione di guida e la geometria della ciclistica, definendo ex novo i valori dell‟angolo della testa, dell‟offset, della posizione del fulcro del forcellone, così come dell‟avanzamento della forcella e della lunghezza dell‟ammortizzatore, aumentano così ulteriormente la maneggevolezza, la precisione di traiettoria e il feedback della nuova S 1000 RR.
Anche il telaio centrale è stato rivisto, ingrandendo la sezione del condotto di aspirazione, così da aumentare l‟efficienza della portata d‟aria. Un ammortizzatore di sterzo a regolazione meccanica completata il pacchetto d‟interventi di ottimizzazione della ciclistica.
Nuova la grafica del contagiri con una migliore leggibilità. Può venire regolata l‟illuminazione del display che comprende inoltre delle nuove funzionalità. Per esempio, il laptimer visualizza adesso anche l‟informazione “Best lap in progress”, mentre lo “Speedwarning” segnala al pilota, qualora lo desideri, che sta per superare una determinata velocità impostata precedentemente.
Inoltre la gamma colori è stata aggiornata in toto. Ai classici colori Motorrad Motorsport (Rosso, Bianco, Blu) si sono aggiunti le seguenti combinazioni :

Racing rosso con Alpine bianco e nero;
Sapphire nero metallico;
Bluefire (una particolare tonalità di blu che si può vedere nella nostra galleria).

 

Sintesi delle novità:

• Migliore guidabilità grazie alla ottimizzazione della curva di coppia.
• Ampliamento da due a tre curve di potenza (una per la modalità Rain, una per la modalità Sport e una supplementare per le modalità di guida Race e Slick), la modalità Rain mette a disposizione adesso 120 kW (163 CV).
• Risposta del motore riprogrammata per migliorarne le caratteristiche (risposta particolarmente morbida e sensibile nella modalità Rain, nelle modalità di guida Sport, Race e Slick invece più diretta e veloce).
• Minore sforzo della mano e manopola del gas a corsa breve.
• Trasmissione secondaria più corta per aumentare la capacità di ripresa.
• Interazione più precisa tra Race ABS e Dynamic Traction Control (DTC).
• Sezione maggiorata del condotto di aspirazione nella zona della testa per migliorare la portata d’aria.
• Perfezionamento della maneggevolezza, della precisione di traiettoria e del feedback.
•Elementi a molla rivisitati per una maggiore variazione delle forze di smorzamento.Adattamento della posizione di guida e della geometria della ciclistica grazie alla definizione ex novo dei valori dell’angolo di testa, dell’offset, della posizione del fulcro del forcellone, della sporgenza della forcella e della lunghezza dell‟ammortizzatore.
• Nuovo ammortizzatore di sterzo, regolabile su dieci livelli.
• Trapezio superiore fucinato e fresato dal design nuovo e l’offset ridotto.
• Design rivisitato con sezione della coda più slanciata, carenatura laterale, coperchio dell’airbox con aperture a griglia laterali e “winglets” nuovi.
• Quattro nuove varianti di colore: Racing red pastello con Alpinweiss pastello, Bluefire pastello, Saphirschwarz metallizzato, Motorsport.
• Logo RR ridisegnato.
• Nuove pedane per i piedi e pedane più snelle per il passeggero.
• Nuova configurazione grafica del contagiri per una migliore leggibilità e display LCD regolabile a cinque intensità d‟illuminazione.
• Strumentazione combinata con le funzioni nuove “Best lap in progress” e “Speedwarning”, disattivazione del messaggio di errore “Luce” quando viene smontato il proiettore/il portatarga.
• Nuova posizione dei catalizzatori, eliminazione della lamiera di protezione termica.
• Ampliamento della gamma di accessori originali e di optional ex fabbrica.

Press Release Completa BMW S 1000 RR M.Y. 2012

Pagina Italiana BMW S 1000 RR


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *