BMW Serie 3 2018, ecco i suoi motori


BMW Serie 3 G20 2019 Spy (2)

La BMW Serie 3 è uno dei modelli chiave per BMW. Sarà un’auto molto tecnologica, offrirà contenuti mai visti prima su vetture di pari segmento ed avrà una gamma motori completamente rinnovata

Dai piccoli 3 cilindri 1.5 benzina delle 318i, ai poderosi sei 6 cilindri 3.0 litri benzina da 380 CV della M340i e da 340 CV della M340d. Non manca l’animo “green” con le nuove BMW 325e iPerformance e BMW 330e iPerformance

La BMW Serie 3 del 2018 sarà basata sulla nuova piattaforma modulare CLAR (CLuster ARchitecture, NdR) e porterà in dote un corpo vettura più muscoloso, elegante, ed una impostazione globale più sportiva. A questo è possibile arrivarci mediante una modellazione delle superfici con pieghe più nitide, bordi più duri, raggi di curvatura più pronunciati, e linee di taglio ancora più nette. Sarà una vettura ricca di tecnologia, sia per la sicurezza attiva, sia per il comfort di vita a bordo.

Rinnovata completamente la gamma motori, con le revisioni tecniche complete per ogni cubatura, che ora rispetta tutti gli standard Euro6d che andranno in vigore nel 2020.

Presentata entro fine 2018, ma in commercio da Marzo 2019, la rinnovata BMW Serie 3 – codice interno G20 – sarà offerta in una moltitudine di potenze ed alimentazioni.

Si parte con il piccolo 3 cilindri da 1.5 litri benzina che andrà a muovere la BMW 318i. Avrà ben 150 CV. Di contraltare i poderosi sei cilindri in linea da 3.0 litri. Entrambi biturbo. 340 CV per la BMW M340d xDrive e 380 CV per la BMW M340i xDrive. Se pensiamo che la futura BMW M3 sarà dotata del 6L S58 da 3.0 litri e da non meno di 475 CV, c’è molta carne al fuoco.

La gamma benzina

Le BMW Serie 3 2018, saranno spinte da motorizzazioni con tecnologia BMW TwinPower Turbo, che comprende: 

  • Iniezione diretta di benzina HPI da ben 350 bar (in luogo degli attuali 250 bar);
  • Sistema di fasatura variabile degli alberi a camme lato aspirazione / scarico (BIVanos);
  • Sistema di alzata variabile delle valvole (VALVETRONIC);
  • Sovralimentazione con turbocompressore single-scroll / TwinScroll / doppio Turbocompressore;
  • Filtro Anti-Particolato (Gasoline Particulate Filter – GPF)

La gamma diesel

Anche qui, i modelli diesel della BMW Serie 3 2018, saranno spinte dalla tecnologia BMW TwinPowerTurbo, che in questo caso comprende:

  • Iniezione diretta Common-rail con pressione di iniezione fino a 2500 bar;
  • Sovralimentazione mediante singolo turbocompressore (316d), doppio turbocompressore (tutte le altre)
  • Filtro Anti-Particolato (Diesel Particulate Filter – DPF)
  • Filtro SCR con AdBlue

La gamma ibrida

In questo caso la differenza è la macchina termica. 3 cilindri da 1.5 litri per la 325e, 4 cilindri da 2.0 litri per la 330e

Motori

  • B38 – il 3 cilindri da 1.5 litri benzina – avrà una revisione completa per tutte le sue declinazioni.
  • B47 – il 4 cilindri 2.0 litri diesel – avrà una revisione tecnica completa con l’eccezione per i modelli x16d dove si avrà sovralimentazione doppio stadio per la gamma 318d ed 320d, con una pressione di iniezione e sovralimentazione aumentata. Tutto questo per ottemperare alle future normative Euro6d.
  • B48 – il 4 cilindri 2.0 litri benzina – partirà con una revisione completa che equipaggerà la BMW X1 sDrive20i F48. Mentre tutte le altre declinazioni del B48 saranno aggiornate in associazione al debutto dei nuovi modelli su piattaforma CLAR. Quindi prima su BMW Serie 5 G30 e successivamente su BMW Serie 3 G20 a Novembre 2018. Adotterà il Filtro Anti-Particolato per i motori benzina, ossia il GPF.
  • B57 – il 6 cilindri 3.0 litri diesel – TU per i modelli 30d e 40d. Nessuna novità per i 50d.
  • B58 – il 6 cilindri 3.0 litri benzina – avrà una revisione completa a metà 2019 e debutterà un nuovo motore dalla sigla B58B30O1. Al debutto su BMW X5 G05, passerà da 320 CV a 340 CV. In particolare, tutti i modelli M40i che utilizzano il B58, sono dichiarati come M0 del B58. O1 è il primo step di potenza che lo porterà oltre i 400 CV. Non è da escludere una modifica alla nomenclatura a M45i.
  • S55 – il 6 cilindri 3.0 litri Motorsport benzina – non avrà evoluzioni, ma sarà rimpiazzato dal propulsore S58 (S58B30T0) che andrà ad equipaggiare le future BMW M3 e BMW M4. Non avrà meno di 475 CV. 

Non mancherà la gamma “green” con due varianti plug-in-ibride: un propulsore 1,5 litri a tre cilindri con tecnologia TwinPowerTurbo con un motore da 60 kWh che può viaggiare per 48 chilometri in modalità esclusivamente elettrica (325e) ed un 2.0 litri quattro cilindri TwinPowerTurbo con accoppiato un motore elettrico da 90 kWh della 330e, porterà l’autonomia in modalità EV a 80 chilometri.

Potrebbero interessarti anche...