Nuova Mini F56 USA: consegne ritardate per un difetto al filtro olio

Mini Cooper (F56) US-Spec

Mini Cooper (F56) US-Spec

Come tutte le auto fresche di catena di montaggio possono avere dei problemi di messa a punto, anche la nuova Mini purtroppo non ne è esente. Il problema però è già stato circoscritto ed individuato da Mini USA: alcuni esemplari destinati al suolo americano hanno una possibile perdita del liquido refrigerante del motore dallo scambiatore del filtro dell’olio.

Questo può portare ad una riduzione della potenza e, successivamente, causare l’accensione della spia di avvertimento con luce gialla/rossa “surriscaldamento del motore”. Il modello interessato è il Cooper, spinto dal nuovo propulsore B38, 3 cilindri 1.5 litri con tecnologia TwinPowerTurbo da 100 kW / 136 CV, ma i codici di riferimento di tale scambiatore son gli stessi anche per il più potente 2.0 litri B48, quindi non è ancora chiaro se ci sarà una campagna di richiamo attesa anche per il modello Cooper S.
La risposta ufficiale di MINI USA: “Abbiamo subito portato questo problema all’attenzione di tutti i nostri rivenditori ed abbiamo emesso una notifica di arresto immediato della consegna su tutti i veicoli interessati. Per il piccolo numero di utenti che hanno già ricevuto la loro nuova MINI, stiamo lavorando per sostituire rapidamente ed efficacemente la parte necessaria senza nessun costo aggiuntivo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *