Ufficiale: Mini Paceman


MINI presenta la prima Sports Activity Coupé del mondo nel segmento delle vetture premium compatte e di piccola cilindrata.
Il settimo modello della famiglia MINI si presenta come personalità indipendente con caratteristiche che lasciano riconoscere in modo inconfondibile lo stile innovativo e autentico del marchio britannico premium. L’innovativo concetto automobilistico si orienta alle esigenze dei moderni target-group che ne apprezzano il look sofisticato come anche l’entusiasmante divertimento di guida. Equipaggiata con due porte, un grande cofano del bagagliaio e due sedili separati nella zona posteriore, la MINI Paceman completa la sportività elegante delle sue proporzioni con una sfaccettatura nuova del tipico stile degli interni del marchio. La posizione di guida leggermente rialzata assicura al guidatore e al passeggero una vista ottimizzata del traffico, i passeggeri della zona posteriore godono di un’ampia abitabilità, di una ritenuta laterale eccellente e di un comfort straordinario in un ambiente da salotto. Ribaltando gli schienali dei sedili posteriori il volume del bagagliaio della MINI Paceman è ampliabile da 330 fino a 1 080 litri.
Le due varianti di motorizzazione a benzina della MINI Cooper Paceman e della MINI Cooper S Paceman nonché i modelli diesel MINI Cooper D Paceman e MINI Cooper SD Paceman coprono un arco di potenza da 82 kW/112 CV fino a 135 kW/184 CV. Tutti i motori sono combinati di serie con un cambio manuale a sei marce oppure, a richiesta, con un cambio automatico a sei rapporti. Il sistema di trazione integrale MINI ALL4 viene offerto per la MINI Cooper S Paceman, la MINI Cooper SD Paceman e la MINI Cooper D Paceman. In un secondo tempo è prevista l’integrazione della gamma di modelli con la MINI John Cooper Works Paceman.
Design

I tipici stilemi di design MINI, come la cornice nera del bordo inferiore della carrozzeria, le cornici degli indicatori laterali di direzione lungo la diagonale tra il montante A e il passaruota anteriore e la suddivisione pulita tra corpo vettura, abitacolo e tetto in un’interpretazione nuova ed esclusiva del modello svelano l’appartenenza alla famiglia MINI. La sezione frontale, contraddistinta dai grandi ed incisivi gruppi ottici, dal cofano motore con il marcato disegno scolpito e dalla calandra del radiatore esagonale montata verticalmente che nella MINI Paceman è impreziosita da una larga cornice cromata, trasmette un’immagine di forza e di presenza.
Il tetto che scende dolcemente verso la coda, tipico di una coupé, sfocia nell’abitacolo quasi senza interruzione di continuità. Il tetto si contraddistingue per il disegno a casco con un andamento delle linee ispirato ad un modello coupé e trova la propria conclusione nello spoiler posteriore, montato di serie.
La novità principale nel disegno della coda sono le luci posteriori ad orientamento orizzontale, utilizzate per la prima volta in una MINI. La loro forma esalta la larghezza della vettura, a cui contribuiscono anche il lunotto posteriore inclinato, nello stile di un modello coupé e dunque piuttosto basso, il sottostante nastro cromato e i bordi orizzontali del cofano del bagagliaio e dello spoiler posteriore. La disposizione concentrica delle fonti luminose delle luci posteriori riprende lo stile tipico del marchio. Anche l’aumento della larghezza della coda verso il basso, che sottolinea la robustezza della vettura, è un elemento caratteristico MINI. La MINI Paceman è il primo membro della famiglia di modelli con la scritta di modello sulla coda.La vernice esterna della MINI Paceman è disponibile in otto colori, tra i quali le nuove varianti Brilliant Copper, Blazing Red ed, in esclusiva per la MINI Paceman, Starlight Blue. Il tetto e le calotte degli specchietti retrovisori esterni possono essere verniciati nella tinta della carrozzeria, in bianco oppure in nero.

Interni

La caratteristica forma ellissoidale dei pannelli interni delle porte è lavorata in modo particolarmente sottile ma allo stesso tempo anche fortemente tridimensionale. L’andamento slanciato si estende dalla zona dei montanti B fino alla sezione posteriore. Le elissi avvolgono i braccioli e le maniglie interne delle porte. Inoltre, per la prima volta in un modello MINI i tasti di comando degli alzacristalli sono integrati nei pannelli interni delle portiere. In combinazione con il pacchetto luci, offerto come optional, anche le elissi delle porte vengono illuminate da una soffice luce.Delle cornici circolari lavorate opache nel colore Carbon Black sottolineano la forma ricercata della strumentazione centrale e delle due bocchette d’aria laterali. Nelle cornici delle bocchette d’aria e della strumentazione centrale sono stati integrati di serie degli anelli decorativi interni in nero lucido, disponibili a richiesta anche in versione cromata. I comandi del lettore CD/DVD e dell’impianto di climatizzazione, così come i tasti a bilanciere sistemati sotto la strumentazione centrale sono avvolti in cornici in un colore di contrasto. Le superfici in nero opaco e i comandi cromati formano un affascinante effeto di contrasto.La MINI Paceman è stata disegnata con coerenza come vettura a quattro posti.
Delle conche ricavate negli schienali dei sedili posteriori ottimizzano lo spazio disponibile per le gambe. Il carattere da salotto della sezione posteriore è anche il risultato dei braccioli nei pannelli laterali posteriori, avvolti da un rivestimento della zona posteriore a forma circolare dal colore e il materiale dei sedili. La configurazione a due sedili separati viene accentuata dalle due sagome ricavate nel pannello di copertura del bagagliaio che nascono dietro i poggiatesta e si estendono fino alla coda.
Il sistema portaoggetti e di fissaggio Center Rail, fornito di serie, nasce nella consolle centrale dietro la leva del cambio o il selettore di marcia e si conclude tra i due sedili anteriori. La seconda sezione del Center Rail è sistemata tra i due sedili posteriori e si estende fino alla paratia del bagagliaio. Come optional viene offerto anche un Center Rail composto da un elemento unico che serve entrambe le file di sedili ed offre una maggiore versatilità nella sistemazione dei vari elementi funzionali, forniti di serie oppure opzionali.In combinazione con l’optional pacchetto di luci, il Center Rail viene illuminato insieme ai pannelli interni delle porte.

I motori

Al momento di lancio la MINI Paceman sarà disponibile in quattro varianti di modello. Inoltre, il cliente potrà scegliere tra due motori a benzina e due propulsori diesel, tutti a quattro cilindri. La loro briosa erogazione di potenza viene accompagnata da valori di consumo del carburante e delle emissioni particolarmente bassi. La tecnologia MINIMALISM, montata di serie in tutti i modelli, include per esempio la Brake Energy Regeneration, nelle vetture a cambio manuale l’indicatore del punto ottimale di cambiata e la funzione Automatic Start/Stop, il comando dei gruppi secondari in base al fabbisogno effettivo e il servosterzo elettromeccanico.Una caratteristica comune dei due motori a benzina da rispettivamente 1 600 cm³ che verranno montati nei modelli MINI Cooper S Paceman e MINI Cooper Paceman è il comando valvole variabile. Il sistema sviluppato sulla base della tecnologia VALVETRONIC del BMW Group ottimizza sia la rapidità di risposta che il rendimento del propulsore. Nel motore della MINI Cooper S Paceman il propulsore viene combinato con un turbocompressore funzionante secondo il principio Twin-Scroll e l’iniezione diretta di benzina. Questo pacchetto tecnologico assicura una potenza di punta di 135 kW/184 CV a 5 500 g/min. La coppia massima di 240 Newtonmetri è richiamabile tra 1 600 e 5 000 g/min. Per realizzare delle accelerazioni particolarmente scattanti è disponibile la funzione di overboost che nell’arco di regime tra 1 700 e 4 500 g/min permette di aumentare temporaneamente la coppia fino a 260 Newtonmetri. La MINI Cooper S Paceman accelera così da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi (cambio automatico: 7,8 secondi). La velocità massima è di 217 km/h (212 km/h). Questa entusiasmante capacità di spunto è stata combinata con un consumo di carburante nel ciclo di prova UE di 6,1, (71,1) litri per 100 chilometri e un valore di CO2 di 143 e rispettivamente 166 grammi per chilometro.Con una potenza di picco di 90 kW/122 CV a 6 000 g/min e una coppia massima di 160 Newtonmetri, disponibile a 4 250 g/min, anche il motore della MINI Cooper Paceman si presenta come una fonte di potenza che assicura un divertimento di guida sportivo. L’accelerazione da 0 a 100 km/h richiede solo 10,4 secondi (cambio automatico: 11,5 secondi), la velocità massima raggiunta è di 192 km/h (184 km/h). Il consumo di carburante della MINI Cooper Paceman misurato nel ciclo combinato è di 6,0 (7,2) litri per 100 chilometri, il suo valore di CO2 è di 140 (168) grammi per chilometro.Un turbocompressore con geometria variabile della turbina e un sistema d’iniezione diretta Common-Rail conferiscono ai propulsori dei modelli MINI Cooper SD Paceman e MINI Cooper D Paceman un’enorme elasticità, garantendo un consumo esemplare del carburante. Inoltre, i propulsori in alluminio si distinguono per offrire un peso particolarmente leggero ed un’elevata silenziosità di esercizio. Il motore della MINI Cooper SD Paceman sviluppa da una cilindrata di 2 000 cm³ una potenza di picco di 105 kW/143 CV, disponibile a 4 000 g/min. La coppia massima di 305 Newtonmetri è richiamabile tra 1 750 e 2 700 g/min. La risultante erogazione di potenza permette di accelerare da 0 a 100 km/h in 9,2 secondi (cambio automatico: 9,4 secondi) e di raggiungere una velocità massima di 200 (197) km/h. L’elevato rendimento del più potente motore diesel si manifesta in un consumo nel ciclo UE di 4,6 (5,7) litri per 100 chilometri e in un valore di CO2 di 122 e rispettivamente 150 grammi per chilometro.Anche la MINI Cooper D Paceman affascina per la propria combinazione di elasticità ed economia di esercizio. Il suo motore ha una cilindrata di 1 600 cm³, mentre in combinazione con il cambio automatico, offerto come optional, viene montata la variante del propulsore diesel da 2 000 cm³.La potenza massima è di rispettivamente 82 kW/112 CV ed è disponibile a 4 000 g/min, mentre la coppia massima di 270 Newtonmetri è richiamabile tra 1 750 e 2 250 g/min. La MINI Cooper D Paceman accelera da 0 a 100 km/h in 10,8 secondi (cambio automatico: 11,2 secondi), la velocità massima è di 187 (182) km/h. L’efficienza esemplare di questa variante di modello si riflette in un consumo di carburante nel ciclo combinato UE di 4,4 (5,6) litri per 100 chilometri e in un valore di CO2 di 115 (149) grammi per chilometro.

Assetto ed Optional

Il principio costruttivo del telaio, composto da un asse anteriore del tipo McPherson con bracci trasversali fucinati e da un asse posteriore multilink, assicura alla MINI Paceman la tipica agilità di guida del marchio. Una particolarità del modello è la taratura sportiva del’assetto e il ribassamento della vettura. A richiesta e senza sovrapprezzo la MINI Paceman viene fornita con un assetto di serie non abbassato. Il gokart-feeling della MINI Paceman, percepibile in qualsiasi momento, viene supportato anche dal servosterzo elettromeccanico equipaggiato di serie con la funzione Servotronic. La funzione Servotronic di serie assicura una servoassistenza funzionante in dipendenza della velocità.La regolazione della stabilità di guida di serie DSC (Dynamic Stability Control) include per esempio il sistema antibloccaggio ABS, il ripartitore elettronico di frenata EBD (Electronic Brakeforce Distribution), la regolazione della frenata in curva CBC (Cornering Brake Control), un assistente di frenata e un assistente di partenza in salita. Nella MINI Cooper S Paceman, nella MINI Cooper SD Paceman e nella MINI Cooper D Paceman con ALL4 la regolazione della stabilità di guida DSC (Dynamic Stability Control) viene completata dalla modalità DTC (Dynamic Traction Control) che tollera uno slittamento controllato delle ruote motrici, facilitando così la partenza sulla sabbia o sulla neve profonda. Quando il sistema di stabilità di guida è disattivato (modalità DSC-Off), nelle curve strette una funzione elettronica di bloccaggio del differenziale dell’asse anteriore provvede a frenare in modo puntuale ed adeguato la ruota motrice che slitta. Il sistema definito Electronic Differential Lock Control (EDLC) favorisce così l’avanzamento della vettura senza influenzarne negativamente il comportamento autosterzante. DTC ed EDLC sono disponibili come optional anche per la MINI Cooper Paceman e per la MINI Cooper D Paceman.L’equipaggiamento di serie include inoltre cerchi in lega dalla misura di 16 pollici nei modelli MINI Cooper Paceman e MINI Cooper D Paceman e 17 pollici nei modelli MINI Cooper S Paceman e MINI Cooper SD Paceman. Per tutte le varianti di modello sono disponibili come optional dei cerchi in lega da 18 oppure da 19 pollici.

Gallery Completa Mini Paceman


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *