BMW M3 G80: ritorna il VTES!

BMW M3 30 Years America Edition 2018 - BMW M3 F80

BMW M3 G80: la nuova berlina Motorsport di Monaco, porterà in dote una rivoluzione: 6 cilindri, doppio turbocompressore associati ad un e-boost. Riecco la tecnologia VTES!

La nuova BMW M3 G80 debutterà non prima del 2020. Basata sulla nuova piattaforma LK modulare, con setup specifico per le sospensioni, sarà una vettura sportiva sì, ma fruibile a 360°

Nel lontano 2013 avevamo anticipato la sfida tecnologia che BMW avrebbe intrapreso con il suo primo super diesel con tripla sovralimentazione.

Cosa c’entri ora un “fumoso” diesel con una BMW M3 è presto detto: un sistema a cascata di due turbocompressori doppio stadio aiutati da un compressore elettrico.

Questa tecnologia prende il nome di VTES (Variable Torque Enhancement System) che, associata a due turbocompressori “tradizionali”, realizza il famoso sistema Tri-Turbo che andrà ad utilizzare la nuova BMW M3 G80.

Il tutto, attualmente, è reso possibile grazie all’utilizzo di un impianto elettrico dedicato da 48V che provvederà a far muovere – tra gli altri – anche un compressore elettrico (la medesima tecnologia è utilizzata sull’Audi SQ7 TDI, NdR). In associazione al sistema Water Injection, che ha debuttato ufficialmente sulla BMW M4 GTS, si potrà tranquillamente superare la potenza di 500 CV, collocando la nuova BMW M3 G80 in diretta concorrenza a Mercedes-AMG C63 S e Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

Anche qui, cambio automatico e trazione integrale

Il nuovo motore sarà accoppiato ad un automatico ad otto velocità, come già avvenuto sulla BMW M5 , il cambio manuale non sarà – invece – più disponibile neanche per il mercato Nord Americano. Al 90% la nuova BMW M3 G80 avrà la trazione integrale BMW M xDrive che ha debuttato sulla M5 F90; si mantiene quindi la possibilità di esser trazione posteriore, 4WD e 4WD Sport. Ciò fornirà all’M3 la trazione necessaria per scaricare tutta la sua potenza in strada ed avere una accelerazione degna di nome. Tutto in funzione di un aumento delle prestazioni in maniera globale.

Ottimizzazione a 360° e la BMW M2 come nuova M3

Non solo il motore, ma anche lo chassis verrà completamente stravolto. Difatti, la nuova BMW M3 G80 avrà un set up leggermente più morbido, così da esser meno nervosa sulle asperità e garantire un controllo ottimale in ogni condizione di guida.

Questa imminente BMW M3 G80 dovrebbe essere la M3 più veloce e tecnologicamente avanzata di sempre. Tutto questo, però, non porterà via parte della purezza e del divertimento? Forse sì. Comunque, sembra come se BMW stesse lasciando che la BMW M2 prenda il posto dell’M3 come vettura sportiva dura e pura.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *