BMW M4 Iconic Lights Concept: sia fatta luce!

BMW M4 Iconic Lights Concept (4)

Al 2015 Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas, BMW sta fornendo un’ulteriore prova che è un leader mondiale nello sviluppo della tecnologia Laserlight. Avendo già fornito i primi modelli con questa tecnologia ai clienti, si presenta ora con ulteriori funzioni laser per i veicoli del futuro. La luce laser è ora in grado di offrire il suo impressionante lungo raggio fino a 600 metri in combinazione con la funzione BMW selettiva del fascio (High Beam Assistant).
Al CES, BMW svela i molteplici modi in cui la tecnologia Laserlight può ampiamente essere integrata con i sistemi di assistenza ed i sensori del veicolo: può essere utilizzata per implementare nuove funzioni di illuminazione intelligente per una maggiore sicurezza e comfort. Ad esempio, si può lavorare con il sistema di navigazione per illuminare angoli con largo anticipo, mentre un Dynamic Light Spot-laser è in grado di fornire un allarme precoce di persone o animali di notte da una distanza fino a 100 metri.

Il BMW M4 Concept Iconic Lights, con verniciatura esterna in Cool White Metallic, dotato della nuova interpretazione BMW con i tipici fari a doppio tondo. In movimento, la tecnologia laser può essere identificato dalle sottili strisce blu all’interno delle luci. Nel frattempo, i gruppi ottici posteriori della BMW M4 Concept Iconic Lights sono basati sulla tecnologia OLED (diodi emettitori di luce organici), che producono luce da sottilissimi strati semiconduttori di materiale organico. Per la prima volta, sia le luci posteriori e gli indicatori di direzione posteriori sono dotate di tecnologia OLED. Le superfici illuminate sono posizionati per produrre un effetto tridimensionale. OLED anche occupano meno spazio grazie ala loro dimensione ridotta, uno spessore di appena 1.4 millimetri.

Una tecnologia di luce per un diverso stile di guida
In passato, i rigorosi requisiti legali che regolano la componente illuminotecnica del veicolo hanno limitato il numero di funzioni di illuminazione che era possibile realizzare con la tecnologia OLED. Attivando i segmenti OLED singolarmente, è possibile creare diversi effetti luminosi posteriori in diverse modalità di guida. Considerando che normalmente il design tipico BMW è rappresentato dalla forma a “L” , il gruppo ottico posteriore illumina un’ampia porzione che ricrea la tipica forma; in modalità sport una sagoma di luce a forma differente può essere utilizzato attivando solo alcuni dei segmenti OLED. La luce posteriore appare allora come una “freccia”, ben definita “strip” di luce pronta a scoccare.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *