BMW, stop alle vendite di Diesel in America


BMW 540d xDrive Engine B57T

Il BMW Group ha deciso di non vendere più vetture Diesel in America a causa dei ridotti volumi di vendita. L’offerta si amplia per benzina e PHEV

Le prime dichiarazioni del BMW Group confermano un graduale abbandono delle vendite di vetture Diesel in America. Il motivo principale è dato dalla scarsa domanda che i Diesel stanno ricevendo, anche in virtù dei grandi miglioramenti che i motori benzina ed ancor più gli ibridi, stanno offrendo al consumatore.

Non ci sarà – per i cittadini USA – nessun nuovo diesel oltre i M.Y. 2018. Quindi non avranno la loro 328d spinta dal “nostro” 2.0 litri TwinTurbo diesel da 190 CV (potenza ridotta per normative più stringenti sulle emissioni in USA). Anche la recente BMW X5, non verrà venduta con alcuna motorizzazione a gasolio, ma solo benzina (tra cui il possente V8 4.4 TwinTurbo) ed ibrida plug-in, ovvero la recente BMW X5 xDrive40e iPerformance. Mentre la BMW 540d xDrive è già sparita dai listini USA, durando appena 12 mesi.

Nel vecchio continente, BMW continuerà ad offrire motori Diesel sia sulle vetture, sia sui SUV; questo perché vi è ancora una convenienza tra costi di sviluppo e ricavi per singolo modello. Inoltre i risultati di vendita, su alcuni modelli, danno il diesel in netto vantaggio rispetto alle motorizzazioni benzina e/o ibride.

Persino Alpina, noto costruttore-preparatore di vetture sportive che collabora con BMW, sta impegnando molte risorse per aggiornare la propria offerta di vetture Diesel, come ad esempio i SUV Alpina XD3 ed Alpina XD4 che sono offerte esclusivamente con tale motorizzazione.

Anche costruttori come Mercedes-Benz, Audi, Volkswagen e Porsche non offrono più motorizzazioni Diesel in America, con la “Cavallina” che ha eliminato anche l’offerta diesel in Europa.

Un portavoce di BMW ha – comunque – dichiarato che se la domanda di motorizzazioni Diesel dovesse aumentare, saranno pronti a seguire le richieste dei clienti oltreoceano.

Potrebbero interessarti anche...