BMW Z4 Roadster: sarà completamente differente dalla Toyota Supra

 

BMW Z4 Concept Peeble Beach 2017 - BMW Z4 Roadster

BMW Z4 Roadster: BMW non perde occasione per sottolineare che la sua Roadster sarà completamente differente dalla Toyota Supra, con la quale condivide lo sviluppo

BMW riconferma nuovamente che la nuova BMW Z4 Roadster non avrà molto da spartire con la prossima Toyota Supra. Tutto è solo frutto di economie di scala, ma l’anima delle due vetture non si mischierà

Non sarà una BMW marchiata Toyota e non accadrà il viceversa.Il progetto delle due auto sportive, sviluppato congiuntamente, darà vita a due modelli molto diversi. BMW grazie alle dichiarazioni del suo amministratore delegato per l’Australia, Marc Werner, ha rimarcato che la rinascente BMW Z4 Roadster sarà in grado di incarnare lo spirito “The Ultimate Driving Machine” dell’azienda.

Ha ammesso, sebbene non ce ne fosse bisogno, che la ragione principale per cui BMW ha stipulato un accordo con Toyota ha a che fare con il raggiungimento di economie di scala, soprattutto in un periodo di forte recessione. Lo sviluppo in solitaria della nuova BMW Z4 non avrebbe avuto senso considerare il mercato in diminuzione, per cui la “piccola Roadster” avrà molte cose in comune con la futura Toyota Supra. La chiamiamo così, ma non abbiamo conferma del nome. 

Tutto in comune…o quasi

Sviluppo comune è la piattaforma realizzata a quattro mani da BMW e Toyota, ma il responsabile di BMW Australia ha riferito a Car Advice che il design esterno sarà “assolutamente unico”.

Idem per le sue qualità dinamiche, che saranno distinguibili come un prodotto “assolutamente BMW ed unico, così come ci si aspetterebbe”.

La BMW Z4 Roadster – codice interno G29 – è stata anticipata dalla sua Concept in Agosto, che fornisce un’idea molto reale di quella che sarà l’automobile finita. Queste impressione sono state confermate anche dal responsabile del Design del BMW Group, Adrian van Hooydonk. 

Cosa prevede il menù?

La BMW Z4 Roadster sarà una cabrio soft-top, quindi addio al tetto rigido ripiegabile ed agli ovvi chilogrammi in eccesso. Il modello di ingresso sarà dotato di un 4 cilindri 2.0 litri Turbo da 194 CV e muoverà la BMW Z4 sDrive20i. Una sua variante “a tutto vapore” del 2.0 litri spingerà la BMW Z3 sDrive30i fino ai 265 CV, mentre la versione top di gamma sarà la BMW Z4 M40i xDrive che sarà spinta dall’immortale 6 cilindri 3.0 litri sovralimentato da ben 320 CV.

Grazie all’adozione del Competition Package, il propulsore può erogare fino a 360 CV. Ad eccezione del modello entry-level, equipaggiato con un cambio manuale a sei marce, gli altri avranno in dote un cambio automatico a otto velocità fornito da ZF. 

Smentita più volte la BMW Z4M, anche dalle rivelazioni di un portavoce BMW ad Automobile Magazine. Questo perchè si richiederebbe una modifica troppo invasiva al telaio ed al gruppo sospensivo, che porterebbe la vettura a lambire un prezzo a sei cifre.   

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *