BMW i8: il suo propulsore vince l’International Engine of the Year per la quarta volta


BMW i8 Roadster - BMW i8 Coupe - i12 - i15

Il sistema di propulsione ibrida della BMW i8 vince, nella categoria ibrido, il primo premio per la quarta volta di fila

Nella classe 1.4 – 1.8 litri, il propulsore 3 cilindri insieme al modulo elettrico della BMW i8 si è imposto per la sua uniformità e simbiosi di funzionamento

Il sistema propulsivo della BMW i8 è arrivato sul mercato nel 2014 e da allora ha sempre ricevuto premi ed elogi in ogni competizione. Nel suo primo anno in vendita, ha anche ottenuto il premio quale miglior nuovo motore. L’ultimo successo del sistema plug-in-hybrid arriva nella medesima categoria per il quarto anno consecutivo; un risultato sorprendente che dimostra ancora una volta la bontà dell’architettura creata da BMW i. La BMW i8 è stata la prima vettura sportiva del “futuro” ed anche la PHEV più venduta al mondo sin dal suo lancio sul mercato nel 2014. La BMW i3 e i8 stanno ai lati opposti della gamma del BMW Group come espressione di ciò che è ragionevolmente raggiungibile oggi.

Il nuovo comparto ibrido

La BMW i8 è spinta dal motore a tre cilindri da 1.5 litri con tecnologia BMW TwinPower Turbo che sviluppa 170 kW / 231 CV ed aziona le ruote posteriori. Il motore elettrico, la cui potenza è stata portata a 105 kW / 143 CV, riceve la sua energia da una batteria agli ioni di litio (che può essere caricata da una presa di corrente domestica convenzionale) e trasmette la potenza che genera all’asse anteriore. Questo sistema ibrido plug-in specifico per il modello, sviluppato e prodotto dal BMW Group, consente una guida completamente elettrica con una autonomia fino a 55 chilometri nel ciclo di prova UE. La combinazione di un motore elettrico sull’assale anteriore e di un motore “convenzionale” sull’asse posteriore crea una trazione integrale on demand che provvede ad incollare la vettura alla strada.

Prestazioni da sportiva, consumi da utilitaria

Grazie alla combinazione dei due propulsori ed alla relativa trazione integrale che si realizza, la BMW i8 ha bisogno solo di 4,4 secondi per scattare da 0 a 100 km / h. Tuttavia, il consumo combinato di carburante della BMW i8 Roadster in base al ciclo di prova UE per i veicoli ibridi plug-in è di 2,0 litri per 100 chilometri più 14,5 kWh di energia elettrica. Le emissioni di CO2 sono pari a 46 grammi per chilometro. Per la BMW i8 Coupé sono necessari 1,8 litri per 100 chilometri e 14,0 kWh di energia elettrica, il che significa emissioni di CO2 di 42 grammi per chilometro.

Cartella stampa completa

Potrebbero interessarti anche...