BMW M8: avrà trasmissione transaxle?

BMW M8 GTE Paul Ricard Shakedown 2017

Jens Marquardt, il direttore di BMW Motorsport ha dichiarato che la futura BMW M8 avrà un travaso tecnologico dalla BMW M8 GTE, tra cui la trasmissione transaxle

“Il telaio della versione stradale M8 è costruito sulla stessa linea delle auto GTE, e la posizione del motore oltre alla nuova trasmissione transaxle sono esattamente gli stessi in entrambe le vetture” J.M.

Per la terza volta in sei stagioni, il team BMW Motorsport RLL si presenterà alla gara di apertura della stagione IMSA WeatherTech SportsCar Championship con una nuova vettura. Questa volta, BMW Motorsport svela la M8 GTE, basata sulla M8 stradale che è stata svelata in veste di Concept nell’estate del 2017.

In questa intervista-fiume a Jens Marquardt, direttore di BMW Motorsport, si mettono in risalto le analogie tra la vettura di classe GTE e la sua omologa stradale. Se la BMW M6 GTLM era una vettura “modificata” per le gare, questa nuova BMW M8 GTE è stata creata prima per le corse e successivamente adattata alle strade di tutti i giorni.

“La M6 GTLM non è nata con l’intenzione di correre nella classe GTLM. Inizialmente era stata progettata solo per la classe GT3, ma quando alcune iniziative di convergenza delle regole non hanno funzionato nel 2014, eravamo già troppo avanti per tornare indietro, quindi sono molto grato all’IMSA che ci ha permesso di modificare la nostra M6 per consentirle di gareggiare nel loro campionato”. 

“La M8 è stata appositamente progettata per la classe GTE. Considerando che la M6 GTLM era basata sulla vettura di produzione per il 95%, la M8 GTE ferma la percentuale tra il 30-40 %; il resto è tutto realizzato su misura”.

Jens Marquardt

Un unico obiettivo: vincere

Marquardt attribuisce il merito al suo team BMW Motorsport di Monaco, che lavora collettivamente su tutti i loro programmi, dall’IMSA al DTM, e ora anche al WEC e alla Formula E, per aver raccolto l’esperienza da tutte le serie e focalizzarlo sui programmi del 2018. Grazie a questo sforzo, Marquardt insiste sul fatto che BMW arriverà alla 24 h di Daytona con la vittoria come unico obiettivo.

Abbiamo recentemente completato un test di 24 ore al Circuit Paul Ricard e sono molto soddisfatto dei risultati. Nessun test è mai perfetto, ma sono lieto di dire che tutti i problemi riscontrati sono stati risolti con successo al primo tentativo, quindi ho davvero bisogno di dare credito ai miei ragazzi che stanno applicando tutta la loro esperienza non solo da ciò che imparato con l’M6 GTLM, ma anche da quello che stiamo facendo in altre serie di gare. “

Motore ad hoc e trasmissione transaxle

La BMW M8 GTE è spinta da un nuovo V8 P66 turbo da 4.0 litri in grado di erogare oltre 500 cavalli di potenza.

“Sul motore, c’è stato un grande sforzo sia per l’efficienza che per le prestazioni. Rispetto alla M6, abbiamo tutta la nuova elettronica nella gestione del motore e il cambio – un doppia frizione a 6 rapporti – è anche tutto nuovo.”

L’approccio che BMW ha adottato con la M8 GTE è in parte dovuto alla tecnologia avanzata ed all’approccio mirato che alcuni dei suoi concorrenti GTE / LM hanno portato alle loro auto. Infatti, alcuni dicono che la Ford GT e la Porsche 911 RSR hanno spinto le regole il più lontano possibile, e sono più vicine a un prototipo in abbigliamento GT. A questo punto, Marquardt crede che mentre la M8 GTE sia un’auto da corsa su misura, è ancora molto vicina allo spirito della versione di produzione finale, e quindi di un’auto GT più pura.

Stesso telaio tra versione stradale e di serie

“Il telaio della versione stradale M8 è costruito sulla stessa linea delle auto GTE, e la posizione del motore oltre alla nuova trasmissione transaxle sono esattamente gli stessi in entrambe le vetture“.

“Sicuramente supereremo i volumi di produzione richiesti per l’omologazione e, per quanto ne so, né Ford – con la GT – né la Porsche – con una 911 a motore centrale – hanno ancora.

Afferma Marquardt. 

“Di conseguenza, per soddisfare i requisiti di un telaio adatto ad entrambi i casi, pur mantenendo le prestazioni desiderate, il telaio stradale è molto rigido, in realtà troppo rigido per il peso di una macchina da corsa, quindi per la M8 GTE abbiamo sostituito il telaio anteriore in acciaio della versione stradale con una struttura in carbonio che soddisfa i nostri obiettivi di peso e rigidità sulla macchina da corsa. “

Ha proseguito il direttore di BMW Motorsport

Fonte: Racer

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *