BMW M8 GTE: settimo posto alla 24h di Daytona


BMW M8 GTE - 24h Daytona 2018

Al Daytona International Speedway, Jesse Krohn, John Edwards, Nick Catsburg e Augusto Farfus a bordo della nuova BMW M8 GTE, hanno concluso al settimo posto nella categoria GTLM dopo 773 giri, la storica 24 ore

I loro compagni di squadra, Alexander Sims, Connor De Phillippi, Bill Auberlen e Philipp Eng sono arrivati ​​noni con la seconda BMW M8 GTE del BMW Team RLL. La Ford GT numero 67 si è aggiudicata la vittoria nella gara di 24 ore

Entrambe le BMW M8 GTE hanno dimostrato grande affidabilità e sono riuscite a completare il difficile classico di resistenza senza grossi problemi tecnici nell’apparizione di gara inaugurale per la nuova ammiraglia GT di BMW Motorsport. Considerando il fattore Balance of Performance (BoP), era ovvio, anche prima dell’inizio della gara, che le due vetture BMW M8 GTE sarebbero state fuori combattimento per le prime posizioni. Più importante era il fatto che la nuova vettura era in grado di padroneggiare la sfida di una gara di 24 ore dall’inizio.

Le impressioni di BMW Motorsport

 Jens Marquardt, il direttore di BMW Motorsport, ha così commentato sul finale di gara:

“La nostra BMW M8 GTE ha completato con successo il suo battesimo di fuoco qui a Daytona. Portare a termine una gara di debutto così dura con entrambe le vetture dopo 24 ore senza grossi problemi tecnici è qualcosa di cui possiamo essere più che orgogliosi. Tutto è stato detto per quanto riguarda le ragioni del divario in termini di prestazioni rispetto alla concorrenza. La macchina non poteva ancora mostrare il suo vero potenziale. 

Ecco perché BMW e IMSA continueranno ad avere degli incontri per una corretta ed appropriata valutazione del BoP per i prossimi eventi a partire da Sebring, consentendo alla BMW M8 GTE di mostrare le sue prestazioni reali a beneficio della serie, BMW e tutti i nostri fan.

Sono particolarmente felice per la forte gara di debutto della BMW M4 GT4 nella Continental Tire SportsCar Challenge.”

Uno scenario insolito per la 24h con il maggior numero di giri mai effettuati

Gli spettatori hanno assistito ad una apertura stagionale insolita. La pioggia preannunciata non è arrivata domenica. Solo uno scroscio d’acqua pesante all’inizio della sesta ora ha comportato una sosta supplementare nella corsia dei box. Inoltre, molte squadre hanno subito delle forature nel corso delle 24 ore di gara. A parte questo, si sono verificati relativamente pochi incidenti. Mai prima d’ora sono stati completati più giri a Daytona rispetto all’edizione di quest’anno di questa gara.

Anche la BMW M8 GTE numero 25 ha subito una foratura

Nella sesta ora, i quattro piloti della vettura numero 25 hanno avuto una battuta d’arresto, quando la gomma anteriore destra della BMW M8 GTE esplodeva dopo che Auberlen aveva colpito detriti sulla pista. Dopo 30 minuti di lavori di riparazione, l’ambasciatore del marchio BMW Nord America è riuscito a ricongiungersi, a 17 giri dal leader. Un risultato forte era impossibile dopo quella battuta d’arresto iniziale. Alla fine la BMW M8 GTE n° 25 ha conquistato la bandiera a scacchi in nona posizione dopo 731 giri.

Gara difficile per Turner – Forte debutto negli Stati Uniti per la BMW M4 GT4

BMW è stata anche rappresentata nella classe GTD. La BMW M6 GT3 numero 96 guidata da Martin Tomczyk, Jens Klingmann, Mark Kvamme, Don Yount e Cameron Lawrence, ha completato un totale di 733 giri. Dopo diversi pit stop non previsti, la vettura del Team Turner Motorsport ha dovuto accontentarsi della 14 ° posizione in classe.

Anche i piloti BMW dell’IMSA Continental Tire SportsCar Challenge (CTSC) hanno dato il via alla loro stagione 2018 a Daytona, e lo hanno fatto con stile. La nuova BMW M4 GT4 ha avuto un eccezionale debutto in gara

La vettura numero 82 è arrivata seconda nella BMW Endurance Challenge. James Clay e Tyler Cook hanno combattuto brillantemente per BimmerWorld Racing dal 19 ° posto in griglia per salire al secondo posto negli ultimi giri. 

Anche la seconda BMW M4 GT4 in gara ha fatto buoni progressi sul campo. Toby Grahovec, Jason Hart e Mike Vess del team BMW Classic hanno iniziato la gara dal 34 ° luogo, ma poi hanno prodotto una prestazione fantastica e sono arrivati quarti, mancando di un soffio il podio. 

Nella classe Street Tuner, Devin Jones e Nick Galante di BimmerWorld Racing hanno trasformato la pole position in una vittoria di classe dominante nella loro BMW 328i.

Cartella stampa completa

Potrebbero interessarti anche...