BMW Z4 Roadster: ancora foto spia


BMW Z4 Roadster 2018 G29 Spy

La futura BMW Z4 Roadster cela molto poco i suoi dettagli: la nuova griglia anteriore, i nuovi fari dal layout interno innovativo e le caratteristiche luci posteriori “L-Shape” completano il quadro

La BMW Z4 Roadster, codice interno G29, sta svestendosi sempre di più facendo notare molte affinità con la BMW Concept Z4 Roadster presentata a Peeble Beach nel 2017

Abbandonando il tetto rigido della Z4 in favore di una capote in tela, la nuova BMW Z4 Roadster è qui immortalata con i fari anteriori e posteriori definitivi, mentre il corpo vettura è ormai pronto per la produzione. Si può subito notare la derivazione di molti elementi della BMW Concept Z4 Roadster. Non avrà le medesime proporzioni, ma è un buon punto a favore che ci sia un collegamento diretto con la sua Concept. Un continuo svestirsi che è ormai naturale, dato che la presentazione del modello definitivo è prevista per la fine di questa primavera.

Un nuovo design stilistico

Soprattutto nella forma dei fari e della doppia griglia ovoidale orizzontalmente estesa, che non avrà il tipico legame estetico con i fari come in altri modelli dell’azienda tedesca. Nella parte posteriore, possiamo anche vedere gran parte del design dei fanali posteriori che, similmente, sembrano essere stati trasferiti direttamente dalla BMW Z4 Concept. Nel frattempo abbiamo già avuto la possibilità di notare le differenze tra gli allestimenti “standard” e quello M Sport in queste altre foto spia.

Da 4 cilindri al 6 cilindri: niente Z4M

La BMW Z4 Roadster sarà una cabrio soft-top, quindi addio al tetto rigido ripiegabile ed agli ovvi chilogrammi in eccesso. Il modello di ingresso sarà dotato di un 4 cilindri 2.0 litri Turbo da 198 CV e muoverà la BMW Z4 sDrive20i. Una sua variante “a tutto vapore” del 2.0 litri spingerà la BMW Z4 sDrive30i fino ai 260 CV, mentre la versione top di gamma sarà la BMW Z4 M40i xDrive che sarà spinta dall’immortale 6 cilindri 3.0 litri sovralimentato da ben 340 CV.

Grazie all’adozione del Competition Package, il propulsore può erogare fino a 400 CV. Ad eccezione del modello entry-level, equipaggiato con un cambio manuale a sei marce, gli altri avranno in dote un cambio automatico a otto velocità fornito da ZF. 

Smentita più volte la BMW Z4M, anche dalle rivelazioni di un portavoce BMW ad Automobile Magazine. Questo perchè si richiederebbe una modifica troppo invasiva al telaio ed al gruppo sospensivo, che porterebbe la vettura a lambire un prezzo a sei cifre.   

Potrebbero interessarti anche...