ACS5 Sport: la BMW M5 di AC Schnitzer


La ACS5 Sport è la visione di AC Schnitzer della BMW M5 M xDrive F90 con ben 700 CV e 850 Nm polverizza ogni record del Sachsenring e del Nurburgring

Con questi numeri, la ACS5 Sport copre il circuito del Nurburgring in 7:29,50, ossia 9 secondi più veloce della “normale” BMW M5

La ACS5 Sport è la visione di AC Schnitzer della BMW M5 M xDrive F90 con ben 700 CV e 850 Nm polverizza ogni record del Sachsenring e del Nurburgring. Con questi numeri, la ACS5 Sport copre il circuito del Nurburgring in 7:29,50, ossia 9 secondi più veloce della “normale” BMW M5. La loro ACS5 Sport è stata ottimizzata in ogni frangente: dal motore, alle sospensioni, allo scarico.

AC Schnitzer ha già messo mani alla Serie 5, creando la ACS5 basata sulla BMW 540i xDrive

Motore

Il modulo aggiunto di potenziamento del propulsore (S63B44T4) si applica per motori che non hanno ancora filtri anti-particolato (GPF) ed è in grado di traslare le curve di coppia e di potenza, da 441 kW / 600 CV a 515 kW / 700 CV, con la coppia massima che raggiunge gli 850 Nm (+ 100 Nm). Il tuner tedesco offre 36 mesi di garanzia sul componente estendendoli anche al propulsore.

Ovviamente ci sono dei parametri di funzionamento ben precisi per evitare ogni malfunzionamento o problematica al motore: ad esempio la modalità”Full power” è attivata solo nel momento in cui la temperatura dell’olio lubrificante abbia raggiunto gli 80 ° C. 

Per salvaguardia dello stesso propulsore, nel momento in cui la temperatura del liquido di raffreddamento raggiunge i 115 ° C, si disattiva in automatico il modulo. 

Scarico

Si è scelto di conservare lo scarico di serie, ma è stato possibile aggiungere i terminali in acciaio inox, “Carbon” oppure matte black, a seconda dei gusti del proprietario. 

Sospensioni

Il sistema di sospensioni (- 20 / 25 mm all’anteriore, – 10 / 15 mm al posteriore) è stato completamente testato ed ottimizzato al ‘Ring, proprio per far sì che ogni ruota abbia sempre un contatto affine con il tracciato o la strada. Questo migliora la tenuta di strada, la stabilità in curva, la sicurezza di frenata e una migliore sterzata. 

“In linea di principio, la vettura dovrebbe comportarsi allo stesso modo di un veicolo standard, sono importanti reazioni di cambio di carico e sottosterzo delicato nella zona limite – dopo tutto, i clienti di AC Schnitzer non sono piloti professionisti”.

spiega il Direttore Sviluppo di AC Schnitzer, Roman Fenners. 

Potrebbero interessarti anche...